Chi c’era negli anni '80 e '90 alzi la mano: persone fortunate che hanno vissuto l’epoca d’oro delle moto. Oggi le parole d’ordine sono ecologia, bassi consumi, prezzo contenuto, una volta invece si vendevano tonnellate di moto sportive. A pensarci oggi sembra una cosa assurda, eppure erano proprio le supersportive con i semimanubri le moto più vendute. Le aziende le sviluppavano sui campi di gara, e la domenica le vedevi sul passo.

MOTO E MITO

Erano anni floridi per tutti. Le aziende vendevano così tante moto da poter sviluppare progetti estremamente ambiziosi, alcuni addirittura futuristici. Honda in questo senso è stata l’azienda più avanzata.

Basta guardare le loro supersportive più iconiche di sempre, specialmente quelle sviluppate in collaborazione con il reparto corse HRC.

Oggi sono moto da collezione, per pochissimi facoltosi proprietari, ma noi abbiamo la fortuna di averle con noi tutte, un sogno ad occhi aperti: VFR750R (RC30), NR750, RC45, SP-1, RCV231V-S. Ci sono paragoni con il passato? Scopriamolo in questo video e, più approfonditamente, sul numero di Ottobre di InMoto.

Rewind, Ducati 851 S: lì dove tutto è cominciato