Una MotoGP "made in Italy": la 3 cilindri BMW by Oral Engineering

Una MotoGP "made in Italy": la 3 cilindri BMW by Oral Engineering

Oral Engineering è una società di ingegneria di Modena che spesso lavora dietro alle quinte in collaborazione con grandi aziende. Questa è la storia di una MotoGP fantasma che tolse il sonno ai vertici della BMW

Klaus Nennewitz

Intorno all'anno 2000, si aggirava un fantasma intorno alle macchine del caffè nei corridoi delle case motociclistiche italiane: "Psss, hai sentito? BMW sta facendo una MotoGP con una società di ingegneria di Modena. Si chiama Oral Engineering, mai sentito... sembra che Luigi abbia già fatto un'intervista... Ma io non ti ho detto niente!". Non si è mai saputo molto di questo progetto, e nessuno dei miei colleghi alla fine si era trasferito a Modena, quindi è giunto il momento di fare un po' di luce sul mistero e sui protagonisti 20 anni dopo.

BMW MotoGP by Oral Enineering FOTO

BMW MotoGP by Oral Enineering FOTO

Agli inizi del 2000, la Casa bavarese commissionò alla modenese Oral Engineering la realizzazione di una moto da corsa spinta da un motore tre cilindri. L'avventura del Motomondiale, tuttavia, non vide mai la luce

Guarda la gallery

1 di 7

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento