Durante il test della GSX-S1000 abbiamo bevuto un caffè in compagnia di Enrico Bessolo, direttore commerciale di Suzuki Italia, che ci ha tolto qualche dubbio sul progetto GSX-S1000.

"Ciao Enrico, partiamo da una delle questioni più discusse sul web. Come mai avete deciso di omologarla con uno pneumatico posteriore 190/50? È una scelta un po’ controcorrente".
"In realtà è stata una precisa scelta progettuale. Durante lo sviluppo di una nuova moto, gli ingegneri cercano sempre di raggiungere il miglior compromesso in base al risultato che vogliono ottenere. E questo pneumatico era la migliore scelta per ottimizzare la guida, il perfetto bilanciamento tra agilità nei cambi di direzione e stabilità a centro curva".

E per quanto riguarda il motore invece? Avete pensato di equipaggiare la GSX con un 4 cilindri a fasatura variabile derivato dall’attuale GSX-R1000?
"Ovviamente sì, l’abbiamo valutato, ma per il risultato che volevamo raggiungere il 4 cilindri del mitico K5 (con gli affinamenti e gli aggiornamenti che ha ricevuto) aveva ancora molto da dire. L’erogazione pastosa e fluida, la coppia ai medi regimi…invito tutti gli scettici a venirla a provare!"

Quindi se ti chiedessi come mai manca una piattaforma inerziale la risposta sarebbe la stessa…
"Proprio così. Quando si progetta una nuova moto vengono tenuti in considerazione una serie di fattori, non ultimo il posizionamento della moto nel mercato. Naturalmente avevamo a disposizione la tecnologia della piattaforma inerziale, l’abbiamo già utilizzata su altri modelli, ma si è deciso di non utilizzarla per avere il miglior rapporto costi/benefici. È un po’ come disegnare il perimetro di una casa, dentro al quale devono stare tutti i parametri richiesti dal quel tipo di cliente. Prezzo, tecnologia, motore, ciclistica…"

L’ultima domanda riguarda le alette ai lati del radiatore. Hanno una funzione tecnica oppure sono elementi di design?
"In realtà sono lì per creare deportanza e aumentare quindi il carico sull’avantreno, ma non ci è stato fornito dai tecnici il dato numerico (kg/cm2). Mettiamola così: sono elementi funzionali che hanno anche una funzione estetica".