Prova Ducati Panigale V4S: “Quanto cavolo va forte?”

Prova Ducati Panigale V4S: “Quanto cavolo va forte?”

Cosa si prova a guidare una bestia come la Ducati Panigale V4S in una pista incredibile come quella del Bahrain? Ecco il racconto “di pancia” della prova

Che bestia! “Seconda, terza, quarta, quinta e sesta…il tachimetro si ferma a 299, poi non dice più nulla. Ma il rettilineo continua, e l’accelerazione anche. Quanto c***o va forte sta moto? E soprattutto, quanto c***o è lungo il rettilineo del Bahrain? Cartello dei 250 metri, ok, forse è il caso di strizzare quella dannata leva.

Prova Ducati Panigale V4S LE FOTO

Prova Ducati Panigale V4S LE FOTO

Sul tracciato del Bahrain in sella all'ultima evoluzione della supersportiva Ducati. La Panigale V4S per il 2020 riceve tante migliorie per farne un moto più facile da guidare tra i cordoli di una pista

Guarda la gallery

Le due pinze Brembo tolgono palate di km/h in pochissimo spazio, il mio cervello subisce una decelerazione bestiale. Sono stordito: la Panigale sotto di me è essenza di velocità, efficienza allo stato puro. Ho provato a spalancare il gas in uscita di curva, ma niente da fare: fa strada, invece di perdere tempo impennando o contorcendosi.

Ducati Panigale V4S: in pista con la "Rossa" a 4 cilindri

Ducati Panigale V4S: in pista con la "Rossa" a 4 cilindri

214 CV lanciati a briglie sciolte sono un colpo al cuore per chiunque. Con la nuova Panigale V4 l'obiettivo dei tecnici Ducati è chiaro: rendere più amichevole la moto senza alterarne le prestazioni.

Guarda il video

DUCATI PANIGALE V4S: IL LIMITE

Il limite della Ducati Panigale V4S? Sono io! Dopo tre turni sono sfiancato dalla sua forza. Ho il fiatone e gli avambracci indolenziti, mi sento centrifugato come dopo un incontro con Tyson. Lei, bella da morire, non ha nulla da farsi rimproverare. È precisa, allenata, forte. Che volete che le dica. Casomai, è lei che rimprovera me. Sembra osservarmi mentre nel box, affannosamente, recupero il casco per il prossimo turno. “Beh? Tutto qui? Lo vogliamo girare il gas?”. Eh, bella mia. Tu sarai anche più facile di prima, ma io ho esagerato coi dolci, questo Natale. Però ora non posso mollare. Altri tre turni mi aspettano: significa più di 16 km da fare a tutto gas. Detta così non sembra nemmeno drammatica. Ma il circuito del Barhain non perdona: mi sta distruggendo colpo dopo colpo, staccata dopo staccata. Bestiale, mai provato nulla di simile. Tra l’altro: ora mi tocca la V4 con kit Akrapovic. La potenza sale a 226 CV, il peso scende di 6 kg. Oh mamma, aiutami tu!”.

Ducati Superleggera V4: una Panigale da urlo!

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento