Honda: il piccolo Monkey affronta il 2023 con nuovi colori

Honda: il piccolo Monkey affronta il 2023 con nuovi colori

Sul mercato italiano sono disponibili due colorazioni, il ‘Pearl Nebula Red’ e il ‘Banana Yellow’, entrambi con un nuovo rivestimento a scacchi per sella telaio e forcellone

Redazione - @InMoto_it

Un modello nato nel 1961 è ritornato, in un’altra versione, per il 2022 e affronta il 2023 con nuove colorazioni. Si tratta dell’Honda Monkey che ebbe il suo grande successo negli anni Settanta, periodo che la fece decollare nel mercato delle moto. Sviluppato originariamente come moto giocattolo da 49 cc per un parco divertimenti di Tokyo (Tama Tech), diventò talmente popolare che ne fu realizzata una versione da strada, esportata inizialmente in America e in Europa nel 1963. Il modello era dotato di un esclusivo serbatoio cromato, manubrio pieghevole e ruote da 5".

Il 1978 vide un autentico punto di svolta per il Monkey. Lo stile della moto fu modificato realizzando un nuovo serbatoio a goccia e fu da questo momento che diventò davvero il beniamino di milioni di persone. Grazie al cambio a 3 marce e alla frizione centrifuga, che la rendevano facile da guidare anche per chi non possedeva abilità da motociclista, migliaia di persone di ogni età furono in grado per la prima volta nella loro vita di ruotare la manopola dell'acceleratore su un veicolo a due ruote.

Ma arriviamo al modello 2022: questo riceve un motore nuovo conforme alla normativa antinquinamento EURO5, un nuovo cambio a 5 rapporti e sospensioni rivisitate più efficaci. Per il 2023 arriva con colorazioni aggiornate. Sul mercato italiano sono disponibili due colorazioni, il ‘Pearl Nebula Red’ e il ‘Banana Yellow’, entrambi con un nuovo rivestimento della sella telaio/forcellone.

Monkey: caratteristiche principali

Honda Monkey 2022/23

Honda Monkey 2022/23

Il Monkey affronta il 2023 con colorazioni aggiornate e ancora più cool per essere sempre più un modello all'insegna divertimento assoluto su due ruote. Sul mercato italiano sono disponibili due colorazioni, il ‘Pearl Nebula Red’ e il ‘Banana Yellow’, entrambi con un nuovo rivestimento a scacchi della sella telaio/forcellone in tinta con la carrozzeria.

Guarda la gallery

Il Monkey 2022 monta un nuovo motore a due valvole di 125 cc raffreddato ad aria, derivato direttamente dal propulsore della MSX 125 Grom 2021. Alesaggio e corsa misurano ora 50 x 63,1 mm, con un rapporto di compressione pari a 10:1. La potenza massima è di 9,4 CV (6,9 kW) a 6.750 giri/min, con una coppia massima di 11 Nm a 5.500 giri/min.

C’è ancor più divertimento nella guida grazie al nuovo deviatore di flusso, unito al condotto d’aspirazione e al tubo di raccordo rivisitati, che lavorano insieme all’airbox migliorando il flusso d’aria fresca in entrata e restituendo maggiore coppia su tutto l’arco di giri. Il nuovo catalizzatore, sebbene più piccolo, ottimizza i gas di scarico migliorando le prestazioni complessive e rispettando al contempo gli stringenti parametri EURO5. La lunghezza dello scarico è stata rivisitata seguendo le modifiche del sistema di aspirazione, mentre il silenziatore passa da tre camere a un design a camera singola.

Il nuovo cambio a 5 rapporti promette accelerazioni più vivaci e una velocità di crociera più rilassata durante i trasferimenti, raggiungendo la velocità massima effettiva di 91 km/h. Le operazioni di cambio marcia donano un feeling da vera moto mentre i cerchi da 12 pollici, uniti all’interasse compatto e alla sella bassa (solo 775 mm da terra) regalano grande agilità e reattività, permettendo di dribblare velocemente anche il traffico più congestionato.
Il Monkey ha consumi pari a 66,7 km/l (nel ciclo WMTC) grazie all’utilizzo di tecnologie a basso attrito, come il cilindro disassato e un bilanciere a rullo per l’azionamento delle valvole.

Stile e ciclistica

Il telaio monotrave superiore in acciaio è robusto e bilanciato, rigido nei punti più sollecitati e flessibile dove occorre, ideale per un'ampia varietà di condizioni di guida. Anche il forcellone, realizzato in tubi di sezione ovale, richiama il design tondeggiante che caratterizza l'intera linea della moto.
La forcella rovesciata con escursione di 100 mm presenta una preziosa finitura in Alumite ed è abbinata al doppio ammortizzatore posteriore che presenta ora molle a doppio stadio e nuovi tamponi in gomma, per un maggiore comfort anche su strade sconnesse.

La pinza anteriore a due pistoncini e posteriore a un pistoncino agiscono su dischi, rispettivamente, di 220 all'anteriore e 190 mm al posteriore. Il sistema antibloccaggio in frenata ABS agisce tramite IMU sulla ruota anteriore. La piattaforma inerziale impedisce l’eccessivo sollevamento della ruota posteriore durante le frenate più intense. L'interasse è compattissimo, solo 1.145 mm, con inclinazione del cannotto di sterzo di 25° e avancorsa di 82 mm, per un raggio di sterzata di appena 1,9 m. Il peso con il pieno è di appena 104 kg (3 kg in meno della versione precedente), e la sella è a soli 775 mm da terra. Elegantissima, è realizzata in uretano ad alta densità (un materiale duro simile alla gomma che rimane flessibile addirittura fino a -60°C).

L’Honda Monkey 125 YM2023 è disponibile in Italia in due varianti cromatiche, entrambe con sella a scacchi e telaio/forcellone in tinta con la carrozzeria: Banana Yellow e Pearl Nebula Red.

LA HONDA HORNET STA PER TORNARE: LA STORIA DEL CALABRONE GIAPPONESE

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento