Bilstein, azienda tedesca specializzata in sospensioni, dopo una carriera legata al motorsport automobilistico, sta per entrare anche nel mondo delle due ruote. Entro la fine dell'anno infatti il brand, celebre nel settore, farà debuttare sul mercato la prima "ondata" di sospensioni motociclistiche, frutto di un lavoro durato cinque anni.

DEBUTTO SULLE BMW

Le prime moto a montare sospensioni realizzate dal Marchio di Ennepetal saranno BMW S1000RR, gamma dal 2009 ad oggi, ma Bilstein spera presto di poter lavorare su altri esemplari del Motorrad bavarese.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Le forcelle anteriori Bilstein presentano un design monotubo pressurizzato a gas. Le funzioni di smorzamento vengono gestite da un solo lato, con le manopole di regolazione nella parte superiore progettate per essere manovrate con comodità dal motociclista mentre indossa i guanti.

L'ammortizzatore posteriore ha un design stile coilover, con regolazione di compressione ed estensione da un'estremità. La stessa Bilstein afferma che l'assenza di un serbatoio remoto permette al proprio ammortizzatore di essere più leggero di almeno 2 libbre rispetto alla concorrenza.

Stop da quarantena: approfittiamone per la manutenzione

Sarà interessante vedere come si comporterà il Marchio tedesco una volta che "si sporcherà le mani" direttamente: le sue sospensioni infatti sono in procinto di esordire nel campionato Superbike britannico. Le corse rappresenteranno quindi il primo banco di prova.