Non c’è gara di moto (o corsa amatoriale) senza casco. E così, con la stagione di MotoGP cominciata in Qatar, LS2 ha individuato il momento giusto per lanciare il suo nuovo casco FF805 Thunder. Dall’azienda spagnola fanno sapere che l’accessorio è omologato secondo i criteri del protocollo FIM ed è stato progettato e realizzato su tre calotte in carbonio, le cui caratteristiche - mix di leggerezza e solidità - sono ormai piuttosto note.

I piloti testimoni

Pensato per le gare, non potevano mancare prese d’aria e interni tagliati a laser, così da garantire al pilota il comfort giusto durante la prestazione su pista. E a proposito di piloti, chi sono coloro che indosseranno LS2 FF805 Thunder? C’è Jorge Navarro del team Speed Up Racing in Moto2 e John McPhee del team Honda Petronas in Moto3, ma anche Riccardo Rossi e Stefano Nepa del team Boè Owlride. Il nuovo casco arriva anche in SuperBike insieme a Michael Ruben Rinaldi del team Ducai Aruba Racing e a Thomas Radinger, nella classe 600. Tom Booth, Marc Garcia e Victor Rodriguez, invece, sono i testimoni nella SSP300, mentre in Moto-e abbiamo Andrea Mantovani e Lukas Tulovic.

Le caratteristiche di LS2 FF805 Thunder

Dicevamo delle tre calotte in carbonio. Troviamo poi una visiera in policarbonato trasparente, classe A, con trattamento antigraffio e protezione UV e anche un sistema di ventilazione formato da prese d'aria regolabili nella zona frontale, superiore e mentoniera e da prese d'aria completamente integrate con il design del casco nella zona posteriore. L’interno è in tessuto traspirante e antibatterico, completamente sfoderabile e lavabile. Il nuovo LS2 FF805 Thunder è poi dotato di sistema di estrazione di emergenza, progettato grazie all’esperienza delle corse, e di una chiusura a doppia fibbia (doppia D) e cinturino rinforzato. E il prezzo? Disponibile in diverse colorazione, la versione FIM costa 649 euro, ma ci sono anche varianti da 549 e 499 euro.

Da LS2 il casco Funny per i piccoli rider