Presentazione

Vedendolo arrivare da lontano può sembrare qualcosa di conosciuto, ma una volta osservato da vicino il Quadro è davvero una novità. La forma filante e tutto sommato compatta nonostante la doppia ruota anteriore è enfatizzata dalla soluzione adottata per lo sterzo, dove la similitudine con la meccanica presente sulle auto è netta. Il manubrio comanda infatti un piantone dello sterzo che arriva fino alla parte più bassa della sospensione e comanda i due tiranti che danno la direzionalità alle ruote, infulcrate in una testa di sterzo molto simile appunto a quella presente sulle auto.
La differenza però è che oltre a permettere di curvare, le sospensioni sono studiate in modo da poter piegare come su un motociclo tradizionale, e questo è possibile grazie ai due ammortizzatori oleo-pneumatici ai quali è collegato tutto il sistema. Il merito di questo inedito sistema di sospensione viene riconosciuto ai tecnici di Marabese Design, conosciuti nel panorama motociclistico per le loro soluzioni innovative e che dal 2009 hanno deciso di creare, proprio con il Quadro, un marchio per progettare veicoli innovativi avvalendosi poi di partner per la produzione vera e propria.
Per quanto riguarda questo tre ruote denominato 350D, la produzione e l'assemblaggio sono stati affidati alla Aeon Motor di Taiwan che, sfruttando un proprio know-how su scooter e ATV, è diventata la partner perfetta per questo progetto italiano.

  • Velocità massima  Km/h
  • Spazio di frenata  A 100 Km/h-m
  • 17.2 Accelerazione  Da 0 a 100 Km/h-s
  • Accelerazione  Da 0 a 1000 m-s
  • Consumo  in Autostrada - Km/l
  • Consumo  Urbano Km/l
  • Ripresa  Da 80 a 120Km/h IN Vl s
  • Giro di pista  Langhe

Trasmissione

1