INCREDIBILE: quando dico “this is my dream” non so che cosa succeda, probabilmente è la frase magica! Aiutarci adesso diventa il suo unico scopo. Entra in macchina, chiama il suo superiore e insieme cercano una soluzione, così torna da noi e ci indica dove uscire e quale strada prendere per poter proseguire e quindi per realizzare il mio sogno. IN SERATA finiamo nel più bel locale che abbia mai visto, dietro al bancone ci sono sirene che nuotano... chi ha visto il film “The best bar in America” sa di cosa sto parlando.

CI RIMETTIAMO IN STRADA, e il cielo è già elettrico sopra di noi... immenso, blu, attaccato alle nostre facce. E possiamo andare senza casco! Il Generale ha macinato 4500 km e siamo al giro di boa, possiamo tornare a Toronto via terra attraversando diversi Paesi, altro buon motivo per aver cambiato programma. Se fossimo andati in Alaska tra un paio di giorni il viaggio sarebbe finito, invece ora abbiamo altri 4000 km circa davanti a noi e il Generale è in forma più che mai!

IL MONTANA è chiamato “The big sky country”, ed è proprio vero, non ho mai visto un cielo simile, immenso, infinito, miracolosamente profondo e blu. I paesini sembrano abbandonati, con pochi abitanti, ci portano dentro a un altro film; i pub, le macchine vecchie guidate da vecchi forse più “giovani” di noi... il verde e il blu, questo blu mi devasta, mi sballa e non capisco... sto planando o precipitando?