Finalmente l’avventura ha inizio! Dopo una notte tranquilla in traghetto, la carovana dei nostri lettori è sbarcata a Golfo Aranci e subito una bella sorpresa: temperature tipicamente primaverili e tanta voglia di mettersi in marcia. Il tempo di un saluto a Fabio, la guida storica dei nostri raid - sarà lui ad accompagnarci per tutta la durata del tour - e via verso Capo Coda Cavallo, dove sistemiamo i bagagli nelle camere presso il residence Calaparadiso.

SI PARTE - La prima tappa del giorno prevede asfalto fino ad Ala dei Sardi, poi da lì imbocchiamo la strada verso il parco eolico, dove ci attende un vero Luna Park: una moltitudine di strade sterrate che si intersecano tra loro offrendo passaggi di ogni genere, velocissimi, tecnici, con ogni tipologia di curve.

LEZIONI DI OFF-ROAD - Prima di lasciare le briglie al gruppo, però, valutiamo opportunamente la preparazione di ogni singolo partecipante. Un passaggio fondamentale per il prosieguo del ride, durante il quale iniziare il lavoro di affinamento della tecnica, grazie ad una scuola guida dedicata. Si parte dai fondamentali: utilizzo del gas e dei freni in fuoristrada, posizione di guida e le giuste istruzioni per affrontare le curve.

TERMINATA LA PARTE “SCOLASTICA”, dopo uno spuntino ripartiamo alla volta di Capo Coda Cavallo dove ci attende una comoda piscina, e domani si riparte alla volta di Pattada. Rimanete connessi...