Una vera e propria invasione. A Belfast (Irlanda del Nord) fino al 17 giugno va in scena l’edizione 2018 dei Vespa World Days, l’annuale raduno dei Vespa Club nazionali di tutto il mondo. Sono già iscritte oltre 3.000 Vespa di tutte le epoche, ma a migliaia sono attese, fino alla chiusura dell’evento (che entrerà nel vivo a partire da domani), da tutto il Regno Unito e dalla Repubblica d’Irlanda. Il Regno Unito è infatti uno dei paesi dove più forte è la cultura di Vespa: qui sin dai primi anni ’50 lo scooter italiano fu protagonista e molti movimenti giovanili culturali e musicali, come ad esempio quello dei Mods.

Anche quest’anno fra i Vespisti più impavidi, quelli che hanno raggiunto Belfast in sella alle amate Vespa, si è disputato il Vespa Trophy, la gara fra gli iscritti ai Vespa Club, che testimonieranno, con foto e timbri speciali sul proprio Travel Book, tutte le tappe nel viaggio verso l’Irlanda del Nord. Cooprotagonista del trofeo per tutta Europa la Rete ufficiale Piaggio che con i suoi Dealer utilizzati come checkpoint ha offerto assistenza ai viaggiatori in rotta verso Belfast.

Vespa e l’amore dei suoi fans nacquero praticamente insieme, tanto da spingere molti possessori, già nel 1946, anno di nascita dello scooter più famoso al mondo, ad associarsi: si costituirono così i primi Vespa Club. Oggi si contano ben 53 Vespa Club Nazionali associati al Vespa World Club, oltre a centinaia di Vespa Club locali censiti, per circa 120.000 soci in tutto il mondo.

Per il programma e tutte le curiosità su questo incredibile evento è attivo il sito ufficiale dei Vespa World Days: www.vespaworlddays2018.co.uk