Ricca di tesori storico-artistici e circondata dalle montagne, Bolzano è una città dai mille volti, capace di offrire numerose opportunità sia dal punto di vista culturale sia da quello naturalistico.

Il centro storico è una bomboniera, con le piazze che paiono dipinte, le vie fiancheggiate da portici, i mercati, i fiori, i caffè e i negozi di artigianato locale. Su piazza Walther si affaccia il Duomo, con il tetto che richiama quello della cattedrale di Santo Stefano a Vienna e la porticina del Vino, decorata con bassorilievi che raccontano l’antico diritto di mescita della parrocchia. Perché tra le eccellenze di Bolzano c’è la produzione vinicola, in particolare dei rossi icone Lagrein e Santa Maddalena, e la città vanta una trentina di cantine.

Il centro si gira facilmente a piedi passeggiando sotto i portici tardo-gotici, dove le strette facciate delle case celano mondi fatti di cortili, archi, scalinate e ringhiere in ferro battuto a mano, stucchi e affreschi. Imperdibili via dei Portici, via Argentieri, piazza della Mostra, con i palazzi delle famiglie più in vista, e piazza del Grano. In via dei Bottai fanno bella mostra di sé le insegne in ferro delle locande e delle botteghe artigiane. Tutti i giorni tranne la domenica, il mercato di piazza delle Erbe è un trionfo di ortaggi, frutta, fiori e specialità locali. Tra le bancarelle, ci si ferma al Banco 11 per gustare un buon calice di vino, o al Fischbänke, pic-nic bar sui banchi di marmo dello storico mercato del pesce di via Streiter.

Tasselli importanti nella storia dell’arte cittadina sono l’antico convento dei Domenicani, che custodisce affreschi attribuiti alla scuola di Giotto, e la chiesa e il chiostro dei Francescani, con un pregevole altare ligneo e un bel giardino di araucarie e ulivi. Tra gli edifici civili, il Palazzo Mercantile, con un bel museo e il fastoso salone d’onore, costituisce la maggiore testimonianza della millenaria vocazione commerciale di Bolzano.

Con i suoi 48 chilometri di piste ciclabili e il noleggio di modernissime city bike Bolzano è perfetta anche per essere girata in bici, per visitare i suoi castelli. Da Castel Roncolo, a nord della città, detto il "maniero illustrato", perché conserva un meraviglioso ciclo di affreschi medievali a soggetto profano, a Castel Mareccio, a ridosso del centro storico e immerso in un vigneto, con un'incantevole vista sul Catinaccio-Rosengarten. E poi da Castel Flavon, arroccato su un promontorio roccioso da cui si gode un bellissimo panorama sulla piana dell’Adige e sulla città, al MMM Messner Mountain Museum Firmian, considerato uno degli emblemi dell’Alto Adige e oggi sede del Museo della montagna di Reinhold Messner. Senza dimenticare i 20 chilometri del suggestivo "Castelronda", il sentiero dei Castelli, che collega Bolzano, San Genesio e Terlano lungo un percorso panoramico che si snoda sulle pendici attorno al capoluogo altoatesino. L'intero tour richede sei ore e mezza di cammino ed è consigliato agli escursionisti allenati, ma è comunque possibile percorrere solo alcuni tratti.