Ducati lancia la Scrambler 400: si chiama Sixty2 e riprende linee e molti contenuti della sorella maggiore. E' facile, divertente e bella. Costa 7.690 Euro ed è già disponibile nelle concessionarie

Un tempo inclemente ha rovinato il nostro test ma ci ha permesso di scoprire con assoluta certezza quanto la nuova Scrambler 400 sia una moto facile e divertente da guidare, anche in condizioni avverse... Merito del motore: il bicilindrico desmo da 41 cavalli non mette in apprensione ma regala piacevoli sensazioni grazie ad una erogazione dolce ma corposa e ad un notevole allungo; la vera anima della Sixty2 si coglie però in ambito urbano dove il poco peso e l'efficiente ciclistica vengono incontro anche negli spazi più angusti. Le differenze con la Scrambler 800 sono importanti, ma lo spirito è rimasto intatto. La piccola bolognese ha un impianto frenante semplificato e non meno sicuro: l'ABS a due canali fa parte della dotazione di serie e nonostante il singolo disco e la pinza a due pistoncini, potenza e modulabilità non mancano mai. Le differenze con la primogenita non si fermano qui: la forcella è a steli tradizionali e il mono ha una taratura appositamente studiata. La Sixty2 è infatti più morbida e confortevole della "800" ma non meno stabile e non meno divertente. Certo, la spinta del bicilindrico è ridotta ma il piacere di guida, anche nei tratti misti, è ad alti livelli... Anche in questi frangenti l'agilità della moto rende la danza particolarmente ritmata e la tenuta di strada (assicurata dai Pirelli MT60) è molto elevata. Il downsizing del pneumatico posteriore (calato da 180 mm a 160) non ha diminuito la confidenza, anzi.  A livello estetico la Scrambler 400 Sixty2 riprende forme e proporzioni della "800": il serbatoio in acciaio è sprovvisto delle guance laterali ma la forma a goccia è stata mantenuta. Lo stesso vale per la comoda posizione di guida, buona parte delle sovrastrutture e anche la strumentazione, del tutto identica a quella debuttata sulla "grande". Anche il prezzo (purtroppo) non è molto distante: 7.690 Euro. Non poco, ecco.