Yamaha WR250F: l'abbiamo provata

Yamaha WR250F: l'abbiamo provata
Abbiamo testato la nuova Yamaha WR250: ecco il lato giapponese dell'enduro

Redazione - @InMoto_it

Yamaha WR 250 2015 è la risposta giapponese allo strapotere europeo in questa categoria. I tecnici della casa di Iwata si sono buttati con rinnovato vigore in questo progetto presentando la versione enduro della fortunata  YZ250F cross caratterizzata dal cilindro ruotato di 180° e inclinato all’indietro con scarico posteriore e aspirazione anteriore.   Nulla è lasciato al caso e con la caratteristica cura maniacale dei giapponesi il risultato è eccellente sia a livello estetico che dinamico. La moto è bella, particolarmente ben fatta con soluzioni funzionali armoniche con il resto della struttura.   Ottimo il comportamento in movimento testato in maniera approfondita sugli sterrati sardi, splendidi in questa stagione.   Motore “lungo”, potente e gestibile, eccezionale montando lo scarico Akraprovic dedicato. Il “Power Tuner” dà la possibilità di ottimizzare e soprattutto “giocare” con le mappature fino a trovare quella adatta alle proprie caratteristiche di guida e alle condizioni del terreno. Rinforzata la frizione rispetto al cross e il cambio passa a sei rapporti. Ottima la ciclistica, buona la forcella e eccellente l’ammortizzatore tanto che la moto è molto confortevole quindi adatta anche a chi non vuole l’estremo.   Stabile e sicura sul veloce sul veloce, non agilissima ma riesce sempre a trasmettere un livello di sicurezza decisamente appagante quindi poco impegnativo fisicamente.   Bruno Salina

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento