Prova Benelli TRK 702 e 702X: nuove conquiste VIDEO

Prova Benelli TRK 702 e 702X: nuove conquiste VIDEO#sottoesame

Sorelle maggiori della TRK 502, campionessa di vendite che abbiamo imparato a conoscere hanno obiettivi assai ambiziosi. Scopriamo come se la cavano in questa video-prova

Redazione - @InMoto_it

Tutti bene o male oggi conoscono la storia di Benelli (proprietà e produzione cinese, stile e progettazione italiani) e il motivo è che basta guardarsi attorno: è pieno di TRK. Ovunque, dal centro città al passo più alto d’Italia, è un brulicare continuo di Benelli. Non c’è altro da dire, hanno fatto bingo. E cosa fai quando il tuo prodotto va a gonfie vele? Batti il ferro finché è caldo, e dunque aumenti l’offerta. Ecco il perché di queste due moto, le TRK 702 e 702X, sorelle maggiori delle TRK che abbiamo imparato a conoscere e che hanno obiettivi ambiziosi. Le abbiamo provate entrambe, la standard e la X, e vi raccontiamo come se la solo cavata in questa prova.

Video-prova Benelli TRK 702 e 702X

Video-prova Benelli TRK 702 e 702X

Sono le sorelle maggiori della TRK 502, campionessa di vendite che abbiamo imparato a conoscere e i loro obiettivi sono assai ambiziosi. Scopriamo come se la cavano in questa video-prova

Guarda il video

BENELLI TRK 702 e 702X: come sono fatte

Il design della TRK 702X evolve i concetti introdotti con la nuova gamma TRK, consolidando e rendendo riconoscibili gli elementi stilistici piu? caratteristici, trasformandoli in stilemi propri della famiglia. Elementi come il fanale, a doppio modulo led incastonato nell’iconica struttura della maschera o come il disegno del serbatoio, realizzato in metallo nella zona di contatto con le gambe del pilota, per avere il minimo dell’ingombro e permettere massima liberta? di movimento, senza penalizzare la capienza del serbatoio, di ben 20 litri.

A livello tecnico lae nuove 702 mostrano un motore bicilindrico  di 668 cc e 70 CV (51,5 kW) a 8000 giri/min e una coppia massima di 70 Nm a 6000 giri/min. La motorizzazione prevede anche la versione depotenziata a 35kW per patenti A2.

Il telaio è una struttura in tubi di acciaio abbinato a piastre (sempre in acciaio) di rinforzo,  e derivante dal modello di 500cc, che lavora su sospensioni con forcella upside-down con steli da 50 mm, con un’escursione di 140 mm ed un forcellone oscillante in alluminio con mono centrale regolabile nel precarico molla e freno idraulico in estensione e compressione, con una escursione di 50 mm (173 mm alla ruota).

L’impianto frenante e? composto da un doppio disco anteriore da 320 mm di diametro con pinza flottante a due pistoncini e al disco posteriore da 260 mm di diametro, con pinza flottante a singolo pistoncino. I cerchi da 17” all’anteriore e da 17” in lega di alluminio per la 702, 19" all'anteriore invece per la 702 X con raggi in acciaio (e pneumatici Pirelli Scorpion Rally STR 110/80 e 150/70).

PREZZO E DISPONIBILITA'

Per la sue TRK 702 e 702X il prezzo che Benelli dichiara e? di 7.490 euro f.c, e sono già disponibili in concessionaria

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento