Prova dei fatti. Nessuna moto sarà mai estroversa ed eccitante quanto la nuova Brutale 1000. Posteggiatela davanti a qualsiasi bar, anche quello di paese. Occhi curiosi e indiscreti sbucheranno da ogni dove. Anche da ferma possiede un potere oscuro spaventoso, soprattutto se ci si sofferma a ragionare sui suoi numeri: 208 CV, 186 kg (a secco). Per la miseria, è una naked. Chinatevi, ammiratela e scoprite ogni sua sfaccettatura. La nuova MV Agusta Brutale 1000 RR è il frutto proibito, l’amante che in gran segreto desiderate con bramosia. Anche se non potete ammetterlo. Oggi però è un giorno speciale per noi: oggi possiamo lasciarci andare e calarci nel desiderio. Vi porteremo con noi in sella alla nuova Brutale 1000 RR in questo #SottoEsame.

DESIGN MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

Vista così, da sola, la MV Agusta Brutale 1000 RR fa impressione. L’orgia di spigoli e superfici anomale è impressionante, non c’è un’angolazione che mortifichi lo spettatore. Un raro fiore del deserto che però lascia intravedere qualche connettore di troppo qui e là, piccole sbavature in un quadro che tuttavia, complessivamente, non può che meritare la lode. Amatela od odiatela, ma non potrete ignorare il suo passaggio. VOTO 9

CONTENUTI TECNICI MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

L’idea alla base del progetto è ambiziosa: rendere la MV Agusta Brutale 1000 RR gestibile e sfruttabile dalla maggior parte dei motociclisti. Per questo l'erogazione e in generale la facilità di guida sono stati al centro del progetto. Le sovrastrutture sono in fibra di carbonio e contribuiscono a contenere il peso in 186 kg a secco. Ampio e luminoso il pannello TFT a colori di 5 pollici, che tramite i blocchetti al manubrio permette di regolare l’elettronica della moto. Il motore è un 4 cilindri in linea di 998 cc capace di 208 CV a 13.000 giri e 116,5 Nm. Per quanto riguarda l’elettronica, il Full Ride by Wire multimappa (Sport, Race, Rain, Custom) e la piattaforma inerziale IMU permettono l’adozione del controllo di trazione regolabile su 8 livelli e disinseribile. Il Front Lift Control, evoluzione dell’anti-wheelie, può essere acceso o spento. Non potevano mancare il launch control, per partenze a razzo, e il cambio elettronico EAS 2.1 Up&Down. Ma come si tiene a terra una naked da 208 CV? Prima d tutto equipaggiandola con dei semi-manubri invece del classico manubrio alto e largo, e poi con l’aerodinamica: la Brutale dispone di profili alari posti a lato del radiatore. Le sospensioni sono Ohlins semi-attive Smart EC, mentre l’impianto frenante è Brembo con pinze Stylema anteriori e dischi di 320 mm di diametro. VOTO 9

ERGONOMIA E COMFORT MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

La posizione di guida è caricata esattamente come su una supersportiva (a meno della sella bassa) ed è compattissima, l’assetto è piatto come una tavola da surf e, ai più alti, può capitare che le pedane del passeggero interferiscano con i piedi. Se cercate il comfort meglio guardare altrove; la Brutale è un piatto da consumare su asfalti lisci e poco trafficati. VOTO 4

PIACERE DI GUIDA E FATTORE EMOZIONALE MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

Che cosa ci si aspetta da una moto come la MV Agusta Brutale 1000 RR? Una botta di quelle giuste, come direbbe Lapo. E lei, la Brutale, è ben felice di procurarvela. Dentro il suo traliccio in acciaio ronza il cuore di tutto. Il 4 cilindri è una forza della natura. Lucifero soffia nelle canne dei suoi cilindri e, messo alla frusta, spara voi e la moto in un’altra dimensione, con una forza primitiva e selvaggia, che tra l’altro non viene dispersa nemmeno un po’ grazie all’elettronica così efficace. Tutto questo però avviene agli alti regimi. Sotto, tra i 3 e gli 8.000 giri, è piuttosto mansueto. La risposta al gas è sempre dolce, ben calibrata, senza effetto on-off. C’è molta coppia, senza dubbio, ma non tale da mandare in crisi pilota e ciclistica. VOTO 9

RAPPORTO QUALITà/PREZZO MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

Con i soldi della Brutale, ci si compra un box a Milano (periferia…): 31.500 euro è una cifra esorbitante per una moto, figuriamoci per una naked. Ma la Brutale è una moto unica, difficile fare ragionamenti costo/beneficio. La Brutale si acquista di pancia, ma solo se si ha una pancia abbastanza ricca. VOTO 5

CONCLUSIONI MV AGUSTA BRUTALE 1000 RR

Una moto unica, granitica e rassicurante, che nonostante qualche spigolo (le vibrazioni sui manubri alla lunga stancano) è più desiderabile di un raro gioiello. Se amate i sapori forti, in MV hanno ciò che fa per voi. VOTO FINALE 7,2

TUTTE LE PROVE E LE VIDEO-PROVE DI INMOTO.IT