La Sport Glide è l’ultima nata in casa Harley e va ad arricchire la corposa e recente nuova gamma di Softail. Si tratta di una bagger carismatica e priva di eccessi, adatta per l’uso quotidiano come per i viaggi a medio raggio. Oltre alla spiccata personalità, presente in tutte le moto del grande marchio americano, il modello si distingue per la particolarità di avvalersi di parabrezza e borse rigide a sgancio rapido, qualità che gli consente di cambiare look in un attimo.

SPORT... O QUASI - Anche in questo caso, come sulle recenti sorelle Softail, il telaio è stato alleggerito e irrigidito, e si sente. E’ aumentata anche la luce a terra, seppure le pedane continuino a strisciare facilmente. La seduta è comoda e bassa (680 mm), grazie anche alla ruota posteriore da 16”, mentre all’anteriore l’agilità è assicurata da una ruota da 18”. Nonostante sia contraddistinta dalla sigla Sport, c’è un solo disco anteriore da 300 mm, ma ci è sembrato reggere bene il suo gravoso compito.

UNA GRAN CASTAGNA - Ottime anche le sospensioni che assorbono egregiamente le asperità dell’asfalto, al pari dell’ABS che abbiamo avuto modo di testare anche con la pioggia. Situazione in cui è meglio essere cauti con l’acceleratore. Il grosso bicilindrico Milwaukee Eight risponde subito, ha la schiena possente di un bisonte americano (145 Nm a 3.250 giri), e la moto non prevede controllo di trazione.

IN SELLA - La posizione di guida è ottima e ci fa indubbiamente sentire a bordo di una Harley. Chi non raggiunge il metro e settantacinque, però, non godrà del supporto lombare offerto dalla sella. Le borse sono valide come capienza (25 litri cadauna) e hanno una linea filante che si integra in maniera perfetta nella moto. Lo stesso vale per il cupolino, un piccolo Batwing che, sebbene consacrato all’estetica, concede un minimo di protezione.

QUESTE LE IMPRESSIONI A CALDO, per saperne di più su questo mezzo esclusivo l’appuntamento è sul prossimo numero di In Moto in erdicola.