IL BASTARDO. Maledetto virus. Il bastardo ci ha messo in ginocchio tutti, in qualunque modo e in qualunque ambito. Prendete questa comparativa superbike 1000: avevamo previsto 6 giorni di guida, tre dei quali da passare a tutto gas nella pista di Almeria. E invece…e invece per il rotto della cuffia siamo riusciti a guidare in strada nei dintorni della pista. Potete immaginare il senso di frustrazione quando, dopo mesi al telefono a organizzare complicati incastri logistici, una breve mail ci ha informato che la pista aveva (giustamente) chiuso per emergenza. Maledetto virus.

TEATRO NUOVO - Come i più fervidi promotori dell’ottimismo però, abbiamo trasformato un problema in un’opportunità. È stata infatti l’occasione per guidare le superbike 1000 a lungo in un ambiente non così abituale, la strada, che da parte sua ha dato riscontri inaspettati. I risultati ovviamente sono diversi da quelli che avremmo ottenuto guidando tra i cordoli, perché molti fattori assumono più importanza di altri. Il confort di marcia sulle medie distanze, per esempio, o ancora le vibrazioni, la dolcezza del motore a gas parzializzato, tutte cose che in pista non vengono nemmeno considerate. In questa prima descrizione tecnica vi forniremo una breve descrizione per ciascuna moto, i dati di potenza dichiarati e il peso rilevato con il pieno, oltre alla pagella relativa ai parametri più… “statici” (ultima pagina).