I loro nomi parlano chiaro, Tuono, Brutale, StreetFighter, Super Duke R, meglio conosciuta come “The Beast”. Non esattamente appellativi da sala da tè. Modelli che, al solo sentirli nominare, scatta immediato un ghigno mefistofelico, tra vecchie conoscenze che si sono appena “rimesse in tiro” e novità assolute deflagrate, arroganti, nei sogni degli appassionati in occasione dell’ultimo EICMA.

A CONTENDERSI IL TITOLO DI REGINA delle hyper-naked 2020 saranno dunque probabilmente loro: Aprilia Tuono V4 1100 Factory, Ducati StreetFighter V4, MV Agusta Brutale 1000 RR e l’unica bicilindrica del gruppo, la KTM 1290 Super Duke R. Moto dall’impostazione meno estrema di una carenata, quindi più adatte alla strada, ammesso di scovare percorsi dove poterne godere a pieno il potenziale; ma allo stesso tempo, mezzi potenti e leggeri, capaci anche di ingarellarsi tra i cordoli con le sportive RR, senza particolari timori reverenziali. Ripassiamone insieme le caratteristiche principali nella carrellata che segue, e se vi va, diteci qual è la vostra preferita nei commenti

EICMA 2019: Qual concept del futuro vorreste in strada? VOTA IL SONDAGGIO