EICMA è da sempre intenta a unire la passione per i motori con l’attenzione per il sociale e da sette anni supporta l’iniziativa “Moto-Terapia”, ideata dal Rider di FMX Vanni Oddera, un progetto mirato per consentire a persone affette da disabilità l’occasione di acquisire benefici emozionali e sociali, stimolando creatività e sorrisi.

Accanto a Vanni Oddera da anni in questo progetto, EICMA ha avuto l’opportunità, in questa 75esima edizione, di innalzarne il valore e incrementarne il numero dei partecipanti grazie al supporto di Fondazione Allianz Umana Mente.

Nell’Arena Motolive - EICMA, infatti, in collaborazione con Fondazione Allianz Umana Mente sostiene e promuove il progetto “Moto e Musica Senza Barriere”: l’iniziativa coinvolge più di 250 persone con disabilità dando loro l’opportunità di vivere un’esperienza unica all’interno dell’Arena Motolive di EICMA.

Il programma alla 75esima Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo è stato ricco e pieno di emozioni per i ragazzi che hanno iniziato la giornata con lo Show FMX (Freestyle Motocross con 20 atleti del Team DaBoot), per poi visitare in esclusiva l’intera esposizione e un concerto finale, dove i ragazzi si sono alternati e hanno mostrato tutta la loro abilità ai vari strumenti.

Concerto e asta - La giornata si è completata con la collaborazione con l’Orchestra Esagramma Onlus e con i due giovani maestri Alessandro Martire e Giulio Maceroni dell’Associazione Infinity Sound: a loro il compito di chiudere la giornata con un concerto, nel quale sono stati invitati sul palco i giovani con disabilità presenti tra il pubblico per suonare insieme qualche brano.

L’attività prevede anche l’asta benefica “a due ruote”, promossa dalla Fondazione Allianz Umana Mente in collaborazione con la Fondazione Montante, Specialized Italia e Alberto Cova che hanno donato le biciclette decorate da artisti da mettere all’asta nell’ambito del progetto EsprimiamociAll!

I pezzi unici a due ruote sono esposti in EICMA, fino al 12 novembre, e messi all’asta, fino al 20 novembre, tramite la piattaforma online .

 (Nella foto: Vanni Oddera e la sua moto-terapia)