Ad oggi sono 1.078 gli espositori e le aziende rappresentate che hanno confermato la propria presenza alla 74° edizione di EICMA, tra i quali tutti i grandi marchi del settore. Gli espositori provengono da 38 Paesi differenti, il 48% dall’estero.

Rispetto al 2014 si annovera un +12.29 di espositori confermati e + 12% di superficie netta venduta con occupato lordo che si attesta sui 280.000 mq.

L'edizione 74 dell’Esposizione internazionale ciclo e motociclo, in programma a Rho Fiera dall’8 al 13 novembre), si preannuncia dunque ricca di novità e sorprese.

L’evento come sempre vuol offrire standard di eccellenza a partire dalla presenza di tutti i top brand del settore 2 ruote, delle tradizionali aree speciali EICMA Custom e Area Sicurezza, dell’arena esterna MotoLive, di importanti ritorni come il Temporary Bikers Shop e di novità come le nuove aree Eicma E-Bike e Eicma Start up e Innovazione.

Quest’anno l’Esposizione torna a occupare i padiglioni 2-4, 6-10 e 14-18. E non si fermerà al solo quartiere fieristico, ma tutta Milano sarà coinvolta nella Settimana della Moto per una grande festa delle 2 ruote.

Una novità che farà piacere a tutti i motociclisti è certamente la presenza di un parcheggio interno gratuito (ingresso cargo 4), in parte coperto.

“Anche quest’anno EICMA si appresta a essere l’evento internazionale più ricco, interessante e apprezzato del mondo delle due ruote. Un’occasione straordinaria per celebrare un settore che ha sempre partecipato da protagonista al sistema produttivo italiano e che ha contribuito a rendere famoso e autorevole il nome del nostro Paese all’estero”, ha dichiarato Antonello Montante, presidente di EICMA, durante la presentazione alla stampa. “L’esposizione si rinnova completamente dando molto più spazio all’innovazione, ai giovani talenti e alla nuova mobilità. L’obiettivo è quello di essere riconosciuti non solo come piattaforma ideale per le imprese delle 2 ruote, ma come vero e proprio incubatore di nuove tendenze e solida leva per le giovani generazioni di imprenditori”.

(Nella foto: Corrado Capelli, Presidente ANCMA)