Kawasaki sta lavorando a una moto ibrida. Lo si evince dai brevetti apparsi sul web, che mostrano come la Casa di Akashi stia studiando un modello spinto da un classico propulsore termico e da un motore elettrico.

MOTORIZZAZIONE IBRIDA: RICARICA ANCHE LA BATTERIA

Le immagini mostrano una moto dall'aspetto privo di particolarità, poiché la vera protagonista è la motorizzazione. Il motore elettrico infatti si trova di fronte a quello termico, per un gruppo propulsore generale, dal punto di vista delle dimensioni, tradizionale. Da sottolineare come la power unit elettrica funzioni anche da generatore: quando è in uso il propulsore a benzina, e quello green non è necessario, quest'ultimo procede a ricaricare la batteria.

C'É IL PULSANTE BOOST: SPRINT PER LA MOTO

Kawasaki ha inoltre progettato un inedito acceleratore specifico per il nuovo motore. La manopola infatti presenta due nuovi controlli rispetto al normale: un interruttore a quattro posizioni, dedicate ai differenti riding mode (ognuno implicherà diversi consumi e prestazioni), e un pulsante boost, in grado di fornire una spinta più in fase di accelerazione.

Kawasaki: arrivano la Versys 1000 S e sistema Skyhook di Showa sulla SE