La nuova XR è più leggera e veloce grazie a una serie di modifiche e aggiornamenti. La novità principale è il motore, che deriva dalla precedente versione (non adotta la fasatura variabile ShiftCam) ma promette un’erogazione più piena ai medi regimi grazie a molti interventi mirati; in più, quarta, quinta e sesta marcia sono state allungate ma le prestazioni non sono cambiate: 165 CV a 11.000 giri e 114 Nm.

INDEDITA - Il telaio della BMW S 1000 XR è pur sempre un perimetrale in alluminio ma ora sfrutta maggiormente il motore per contribuire alla rigidità complessiva. Inediti anche il forcellone e le sospensioni, più leggeri: il pieno con il pieno è di appena 226 kg. Il nuovo design è più minimalista e sfrutta un impianto full LED con luci adattive. L’elettronica è molto completa e di serie prevede il controllo di trazione, l’ABS cornering (BMW lo chiama Dynamic Brake Control), il controllo elettronico del freno motore (MSR) e l’anti-wheeling. L’intervento dei controlli si regola attraverso i Power Mode, selezionabili dalla strumentazione a colori da 6,5 pollici. Non mancano nemmeno le sospensioni Dynamic ESA di ultima generazione.