Il nome Dark non è una novità in casa Ducati: la memoria corre al Monster Dark, che all’epoca venne molto apprezzato grazie al prezzo contenuto. Ora la stessa formula viene utilizzata sulla Scrambler, che si propone nel nuovo allestimento entry level Dark. Una versione semplificata più che altro a livello estetico: gli specchi sono tondi invece che profilati, i cerchi non sono lavorati e la vernice è nera; questo è quanto. Il prezzo però scende più di quanto sia lecito aspettarsi: 8.390 euro contro i 9.190 euro della Icon.

Ducati Streetfighter V4: la nuova naked è la più spinta di sempre

NON È TUTTO - Ma le novità più interessanti le vedremo soltanto a EICMA e saranno due concept bike (alla presentazione a Rimini le abbiamo viste soltanto proiettate). La prima è un motard su base Scrambler 800: è equipaggiata infatti con sospensioni a lunga escursione, cerchi a raggi, pneumatici slick e freni performanti.

L’altra invece, sfruttando la base meccanica della 1100, è una moto pronta per affrontare la Dakar. Cupolino alto, serbatoio importante, sospensioni lunghe, cerchio anteriore da 21” e pneumatici tassellati: non vi ricorda la Cagiva Elefant di Edi Orioli? Era l’obiettivo di chi l’ha disegnata.

EICMA 2019: l'edizione del futuro