Kawasaki affila uleriormente le armi della sua naked Z900. La 4 cilindri a manubrio alto che sul mercato italiano è grande protagonista, per la prossima stagione vede qualche affinamento alla dotazione tecnologica oltre che nuovi colori.

Disponibile per il 2022 sia a piena potenza 125 CV (92,2 kW) sia in un modello guidabile con patente A2 da 95 CV (70 kW),  la Z900 ora vanta una serie di aiuti e funzionalità aggiuntive che migliorano la guidabilità in tutte le condizioni.

Tecnologia per tutti

Dal punto di vista del pilota, Z900 è dotato di un display TFT a colori che ha guadagnato elogi per la sua chiarezza e visibilità. Al suo interno è integrato un chip Bluetooth che consente al pilota di sincronizzare il proprio smartphone con la moto utilizzando l'utile app Rideology di Kawasaki che permette di controllare una varietà di parametri, direttamente dallo schermo del telefono. Inoltre offre diversi power mode selezionabili dai pulsati presenti sul manubrio.
Le tre modalità selezionabili dal pilota offrono livelli di intervento progressivamente maggiori per adattarsi alla situazione di guida.

E combinando utilmente le due caratteristiche precedenti ecco che Z900 incorpora i Riding Mode. I quali offrono un mix tra KTRC e Power Mode sapientemente affinato dagli ingegneri Kawasaki per consentire ai motociclisti di scegliere tra tre impostazioni predefinite (Sport, Road, Rain) oppure l’impostazione manuale (Rider).

Il modello Z900 full power e Z900 A2 per il 2022 saranno disponibili in tre opzioni di colore: Metallic Spark Nero/Metallic Flat Spark Black - Pearl Robotic White/Metallic Matte Graphensteel Grey - Candy Lime Green/Metallic Spark Black.

Al via da Olbia la 20.000 Pieghe: racconta il tuo viaggio sulle pagine di In Moto