Moto Guzzi, "porte aperte" in concessionaria per scoprire la gamma 2021

Moto Guzzi, "porte aperte" in concessionaria per scoprire la gamma 2021

L'iniziativa, lanciata per celebrare il centenario del Marchio, consentirà agli interessati di conoscere da vicino le nuove V7, V9, V85 TT e la speciale livrea Centenario

Redazione - @InMoto_it

Tutti in concessionaria a scoprire la nuova gamma 2021 di Moto Guzzi. Per festeggiare il centenario dalla fondazione, il Marchio dell'Aquila lancia l'iniziativa "porte aperte": la nuova V7, V85 TT e V9 saranno a disposizione nei punti vendita Moto Guzzi per farsi conoscere da appassionati e clienti.

Moto Guzzi: 100 anni di moto

Moto Guzzi: 100 anni di moto

Ecco alcuni dei modelli che hanno fatto la storia della Casa di Mandello del Lario, fondata il 15 marzo 1921

Guarda la gallery

PRENOTAZIONE SUL SITO UFFICIALE

La prenotazione avviene online, sul sito ufficiale Moto Guzzi, fissando un appuntamento dal concessionario selezionato. Un appuntamento che si può svolgere sia fisicamente in sede che via web tramite video-call.

I MODELLI PROTAGONISTI

Protagoniste quindi la nuova V7, ora aumentata fino a 850cc; la V85 TT, che aggiorna il motore Euro 5 e le proprie caratteristiche rimanendo un modello classico delle enduro stradali; la V9, completamente rinnovata. Sarà presente anche la speciale livrea Centenario, disponibile limitatamente al 2021 per i modelli V7 Stone, V85 TT e V9 Bobber, e che celebra il primo secolo di Moto Guzzi ispirandosi ai colori della celebre Otto Cilindri da Gran Premio. Inoltre, grazie a Piaggio Financial Services, le nuove V7, V85 TT e V9 potranno essere acquistate con finanziamenti dedicati.

Video-prova Moto Guzzi V7 Special: la super classica

Video-prova Moto Guzzi V7 Special: la super classica

Se in presenza degli uomini Guzzi, parlando dell’ultima V7 850, provaste a definirla “modern-classic”, storcerebbero subito il naso. Perché per loro, anche l’evoluzione più recente di questo modello, la model year 2021, rimane una classica pura, senza se e senza ma. Soprattutto se si parla della Special, quella che da un punto di vista estetico/funzionale concede davvero poco spazio alla modernità. Se infatti la sorella gemella Stone (la prova in anteprima mondiale è su In Moto 03) strizza l’occhio a gonne attillate e accessori alla moda, la Special predilige abiti eleganti e rigorosamente tradizionali: ruote a raggi, cromature, maniglione in acciaio per il passeggero, faro alogeno anteriore, strumentazione analogica, grafiche lucide, fascia colorata sui fianchetti e sul serbatoio, alette di raffreddamento dei cilindri fresati alla macchina utensile, sella dedicata. Tutti particolari studiati apposta per comporre un ecosistema senza contaminazioni. Un mezzo per puristi veri. Ve lo raccontiamo in questa video!

Guarda il video

 

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento