Nuova vita per le sportive stradali? Voci di corridoio, rumors, nulla di ufficiale, ma tanto basta per ingolosire appassionati e addetti ai lavori: sembra che sia in fase di progettazione una Kawasaki Ninja che possa competere nella classe delle medie andando a dare fastidio a moto come Honda CBR 650 o la nuova arrivata, la raffinata Aprilia RS 660. Voci che si unicono ai rumors (anche se in questo caso sono più che semplici voci) sulla Yamaha sportiva stradale con motore CP2.

Una Ninja 700, insomma. Un'evoluzione dell'attuale 650, con cilindrata aumentata per dare battaglia sul mercato alle regine del segmento, anche sul fronte naked - certo - andando a dare fastidio ad un best seller come la MT-07, ma con specifiche addirittura superiori. Se il guanto di sfida a Yamaha e Aprilia sarà effettivamente lanciato resta tutto da scoprire; di certo, non è un'idea inverosimile.

Video-Prova: Yamaha MT-07 2021, l'enfant terrible

L'EVOLUZIONE DELLA NINJA 650

Kawasaki intende, secondo indiscrezioni, entrare a far parte del ristretto club. E lo potrebbe fare rivoltando quella Ninja 650 spesso utilizzata nelle corse, vedi Tourist Trophy, che proprio grazie alle avventure sull'Isola di Man è riuscita a farsi apprezzare dagli appassionati. É una moto quindi attraente, e rappresenterebbe la scelta migliore per un eventuale ingresso "a bomba" nella classe media del mercato stradale.

FOCUS SUL PREZZO O SULLE PRESTAZIONI?

Resta da capire se, qualora fosse tutto confermato, su quale aspetto punterà la Casa di Akashi. Una moto pensata per i motociclisti, mettiamola così, attenti al budget, quindi sulla falsariga della SV650 o della MT-07, oppure prendere spunto da Aprilia e sfornare mezzi più sportivi e ricchi di funzioni e impreziosita da dati tecnici elevati come Tuono e RS 660? Ai posteri l'ardua sentenza.

Aprilia RS660, Honda CBR650R e Kawasaki Ninja 650: la resa dei conti!