La RS660 sbarca nelle competizioni a "Stelle e Strisce". La nuova bicilindrica di Casa Aprilia ha avuto il via libera, come opzione per i piloti, che parteciperanno nella categoria Twin Cup tra le derivate di serie del campionato 2021 MotoAmerica.

L'approvazione è arrivata dopo le verifiche effettuate da parte di Tige Daane, direttore tecnico della rassegna d'oltre oceano riservata alle moto derivate di serie.

LE MOTO RIVALI

Nello specifico, per quel che riguarda la categoria Twin Cup, la RS 660 si confronterà le pari categoria di motori come le Suzuki SV650 e Yamaha MT-07. Ovviamente si tratta delle basi da cui poi i vari preparatori sfornano le moto che poi scenderanno in gara.

Delle 32 gare della MotoAmerica Twins Cup disputate nei tre anni di storia della classe, Suzuki ne ha vinte 20, Yamaha 10 e Ducati due. Suzuki ha conquistato il titolo in tutte e tre le stagioni con Chris Parrish (2018), Alex Dumas (2019) e Rocco Landers (2020).

COSA DICE IL REGOLAMENTO 'TWIN CUP' PER IL MOTORE

- I cilindri devono essere quelli originariamente montati e omologati senza alcuna modifica
- I pistoni devono essere quelli originariamente montati e omologati senza alcuna modifica
- Le fasce elastiche devono essere la parte originariamente montata e omologata senza alcuna modifica. Tutti i segmenti del pistone devono essere montati
- Perni e le fermi del pistone devono essere la parte originariamente montata e omologata senza alcuna modifica
 - Le bielle devono essere originali, montate e omologate, senza alcuna modifica.
- Il rivestimento del cilindro è libero

"Opportunità per una nuova generazione di piloti"

La RS 660 rappresenta per noi di Aprilia una nuova era delle motociclette", ha dichiarato Mario Di Maria, Presidente e Amministratore Delegato di Piaggio Group Americas. “Oggi siamo molto felici di offrire l'opportunità ai team americani di correre nella MotoAmerica Twins Cup con questamoto. La pista è e sarà sempre la casa di Aprilia, e la RS 660 rispecchia molto bene le origini del marchio. Non vediamo l'ora di iniziare questa nuova avventura, dando un'opportunità unica a una nuova generazione di piloti e, si spera, anche ai campioni".

Aprilia Tuono 660: "Per i giovani e per chi cerca una moto divertente"