Puch 125 rubato e ritrovato... dopo 42 anni!

Puch 125 rubato e ritrovato... dopo 42 anni!

La Polizia ha controllato un vecchio motociclo per iscriverlo all'elenco dei veicoli di interesse storico, facendo una scoperta sorprendente: il proprietario aveva sporto denuncia nel 1978

Redazione - @InMoto_it

Probabilmente non se lo ricordava neanche più il proprietario, di averlo avuto. E poi, in un giorno come tanti, la notizia sorprendente: un Puch 125 rubato nel 1978 è stato ritrovato dalla Polizia e restituito al legittimo proprietario, oggi settantenne. No, non abbiamo scritto male la data; 1978, 42 anni fa.

RIVALE DEL CABALLERO

Il Puch 125 è stato un motorino da cross di moda negli anni Settanta, quando sfidava il Caballero per lo scettro di preferito tra i giovani. Costruito dalla Frigerio, il mezzo è fuori produzione da anni ma conserva un grande interesse da parte degli appassionati del vintage. La pensava così anche il (fantomatico) proprietario, che ha presentato una richiesta alla Motorizzazione per iscriverlo all’elenco dei veicoli di interesse storico. I documenti del Puch non c’erano più, quindi è stata disposta una verifica sul motociclo da parte della Polizia stradale – come dispone il Ministero dei Trasporti.

NUMERI DIVERSI

Il Puch presenta un numero di telaio punzonato sullo sterzo, uguale a quello scritto sul motore. Nel controllo, la Polizia si è accorta che  due numeri erano invece diversi e, dopo aver chiesto conferma  alla Casa costruttrice, si è insospettita. Nell’archivio computerizzato delle denunce, infatti, il numero sullo sterzo non presentava alcuna segnalazione, mentre quello del motore è risultato appartenente ad un veicolo con targa diversa il cui furto è stato segnalato nel 1978. Il Puch è stato quindi riconsegnato al proprietario originale, che alla veneranda età di 70 anni potrà tornare a sfrecciare per le strade della città, e gli auguriamo di avere tutte le energie per farlo.    

Guardia di Finanza alla ricerca delle moto storiche per il proprio Museo

 

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento