Non poteva esserci contesto migliore della pista per mettere in risalto tutto quello che Aprilia RS 660 è in grado di regalare. Il modello di Noale è uno dei più attesi degli ultimi tempi: va a far rinascere il settore delle sportive di media cilindrata, ponendosi al centro tra RS125 e RSV4, e non poteva avere collaudatori migliori di chi sui circuiti ci corre per professione. Aleix Espargaró, Bradley Smith e Lorenzo Savadori hanno infatti testato la moto di Noale lo scorso settembre a Misano, durante le due gare consecutive di MotoGP.

Aprilia RS 660, prestazioni e comfort al top con i nuovi accessori

Le loro "recensioni" erano state entusiaste, come preventivato. I tre piloti ne hanno apprezzato il divertimento alla guida, la maneggevolezza, le prestazioni, fino alla rapidità e l'efficacia del cambio quick-shift. Insomma, una stradale che sa come far emozionare gente abituata a correre su cilindrate ancora più alte.

APRILIA RS 660, TRIS SHOW: UNA "FIGATA"!

Il risultato di quella intesa giornata di settembre è un video pubblicato in questi giorni. "A Special Day" ripercorre la prova di Espargaró, Smith e Savadori e, ne siamo certi, non lascerà indifferenti gli appassionati. Vedere le tre RS 660 muoversi quasi all'unisono, sentire il suono del nuovo bicilindrico parallelo, osservare come si comporta la moto lungo le traiettorie e i curvoni del circuito intitolato a Marco Simoncelli è, parafrasando la definizione usata da Savadori per descrivere la RS stessa, "una figata". Vedere per credere.