Hoverbike, la moto drone si schianta a Dubai VIDEO

Hoverbike, la moto drone si schianta a Dubai VIDEO

Su YouTube è stato appena caricato un video della moto volante di Hoversuf con gravi problemi durante l’atterraggio. Ma sorgono dubbi su quando sia stato girato il filmato

Redazione - @InMoto_it

Già da un paio di anni, la polizia di Dubai sta eseguendo numerosi test per rendere operativa la moto volante (o moto drone, perché la tecnologia è la medesima). La Hoverbike di Hoversurf è stata protagonista di numerosi video: un drone gigante con motori elettrici alimentati da batterie al litio, quattro eliche e una velocità ancora non del tutto definita, tra i 70 e 100 km/h. La Hoverbike può essere comandata sia dal pilota bordo che da terzi, grazie a un radiocomando. Ma parliamo della sua sicurezza, visto il recentissimo video di prove pubblicato da Hoversurf sul proprio canale YouTube.

Qualche problema

A differenza di quanto annunciato in precedenza, la polizia di Dubai non sta sfruttando particolarmente le moto droni. Una possibile ipotesi potrebbe riguardare le sperimentazioni che non stanno andando come previsto. L’ultimo video postato su YouTube mostra che, dopo il decollo a un’altezza di circa 30 metri, la moto volante non è riuscita ad atterrare secondo i piani. Stando a quanto dichiarato da Hoversurf, il barometro ha avuto dei problemi in fase di discesa e la Hoverbike si è letteralmente schiantata a terra, per fortuna a velocità contenuta, lasciando illeso il conducente. “La sicurezza è la nostra principale preoccupazione. È grazie a tali incidenti che i nostri progetti stanno diventando più sicuri” hanno commentato dalla Hoversurf.

Hoverbike, la moto volante di Hoversurf: le foto

Hoverbike, la moto volante di Hoversurf: le foto

Telaio monoscocca con diversi tipi di tecnologia in fibra di carbonio, altezza di 5 metri da terra e velocità massima limitata a 96 km/h. Ecco le caratteristiche di Hoverbike,l moto volante che userà la polizia di Dubai nel 2020

Guarda la gallery

I tempi non coincidono

Guardando attentamente il video, spunta un’altra ipotesi. Sui cartelloni pubblicitari sullo sfondo si notano le diciture “2017” e “2020”. Quindi non è chiaro quando il video sia stato girato. Possiamo azzardare che risalga a qualche anno fa, ma perché caricarlo solo adesso? Possibile che ci sia in ballo il lancio di una nuova versione Hoverbike e l’incidente serva solo a dimostrare i miglioramenti fatti in questi anni? Vi terremo aggiornati.

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento