Caccia al record. Max Biaggi è pronto a stabilire il nuovo primato assoluto di velocità per moto elettrica. Il 6 volte campione del mondo partirà alla volta della Bolivia dove, nel mese di luglio, è previsto il tentativo.

Missile elettrico

Ad accompagnarlo in questa sfida ci sarà uno autentico razzo. La moto elettrica preparata dalla Venturi, la Voxan Wattman, rivista nella aerodinamica e nella tecnica per consentire al campione romano di centrare l'impresa. Si tratterà di un "siluro" spinto da motore elettrico: il modello base ha una potenza equivalente a 200 cavalli e una coppia di 200 Nm disponibile da 0 a 10.500 giri/minuto. La struttura della moto è costituita da un esoscheletro in alluminio che abbraccia e contiene le batterie e tutte le componenti della moto. Ovviamente tutto verrà rivisto in ottica record.
Per Max si tratta di un ritorno a questo tipo di impresa. Già nel 1994 con la Violent-Violet dell'ing. Fabio Fazi, stabilì vari primati sull'anello di Nardò, tra i quali quello di velocità: all'epoca Max e la Violent-Violet raggiunsero i 168 Km/h. Altri tempi...

Il tentativo per Max Biaggi e la francese Venturi sarà nella famosa salina di Uyuni, in Bolivia. Ricordiamo che attualmente il primato è di 327,608 km/h registrati nel 2013 da Jim Hoogerhyde in sella ad una Lightning SB220.