La piccola che dorme tra i guanti da moto del papà

La piccola che dorme tra i guanti da moto del papà

Continua a fare il giro del web la foto della neonata circondata dagli accessori motociclistici del padre, scomparso poco prima della sua nascita. La madre ha aperto una campagna per sostenerla durante la crescita, la fotografa Kim Stone racconta la sua storia attraverso gli scatti

Redazione - @InMoto_it

Una foto commovente che continua a fare il giro del mondo anche a distanza di tempo. La storia che vi raccontiamo è quella della piccola Aubrey, che cresce da sola insieme alla coraggiosa mamma Kathryn in Florida e non potrà mai conoscere la passione di papà Hector per le moto.

LA FOTO – Pubblicato nel giugno 2016, lo scatto della fotografa Kim Stone ritrae l’allora neonata Aubrey che dorme usando come cuscino uno dei guanti da moto del padre, con l’altro guanto appoggiato sul fianco e il casco integrale sullo sfondo della foto. Un’immagine artisticamente preziosa, in cui sembra che qualcuno stia abbracciando la piccola, ma emotivamente intensa conoscendo la storia di cui Aubrey e la mamma sono protagoniste. Il padre, 25 anni, è stato ucciso un mese prima che la figlia nascesse, con un colpo di arma da fuoco sparato da un conoscente. Per questo tragico evento, Kathryn e la bambina hanno dovuto affrontare la sfida di crescere in America senza una figura di riferimento, ma non si sono abbattute.

LA CAMPAGNA – La mamma ha aperto una campagna di raccolta fondi in cui è possibile fare una donazione per sostenere Aubrey durante la crescita e assicurarle un futuro, date anche la difficile situazione burocratica da affrontare: Hector e Kathryn non erano ancora sposati, lo avrebbero fatto prima che nascesse la figlia. Questo non rende Kathryn una vedova per lo Stato della Florida e le toglie i diritti assistenziali per la bambina, che non ha neanche il nome del padre sul certificato di nascita perché, per essere confermato, il documento deve essere firmato dal genitore, stando sempre alle leggi locali. La fotografa Kim Stone ha immortalato la piccola a neanche un mese dalla sua nascita per raccontarle, un giorno, la passione del padre che non ha mai conosciuto. La campagna prosegue e la foto continua a spopolare sui social mantenendo viva questa storia; oggi Aubrey ha tre anni e di sfide ne dovrà ancora affrontare, ma non è sola: potrà contare sull’amore e il coraggio della mamma.

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento