Yamaha Motor ha comunicato i dati dell’esercizio in corso. Dati decisamente positivi, e in tutti i settori: le vendite nette, infatti, sono state pari a 12,7 miliardi di euro, segnando un incremento dell'11,1% rispetto all' esercizio precedente. E il livello raggiunto in ciascun segmento è il più elevato fino a questo momento. 

Yamaha rivela che le vendite nette sono aumentate grazie agli effetti del deprezzamento dello yen e delle forti vendite di moto nella regione ASEAN (Association of South-East Asian Nations), dei motori fuoribordo negli Stati Uniti e dei montacarichi e robot industriali.  

LE MOTO - Le vendite nette sono state pari a 7,9 miliardi di euro, con un incremento del 12,4% rispetto all' esercizio precedente.

I volumi di vendita sono cresciuti nelle Filippine, Tailandia, Taiwan, Vietnam, etc. ma sono diminuiti nei  mercati sviluppati e in Indonesia, ecc. I volumi di vendita dell'intero business sono stati pari a circa 5,4 milioni di unità, il più alto incremento rispetto al 2011.

Conseguentemente, le vendite nette sono cresciute e il risultato operativo è cresciuto in modo significativo grazie all'incremento delle vendite di prodotti nella fascia di prezzo più elevata e agli effetti della riduzione dei costi nei mercati emergenti come il Brasile e l' area ASEAN.

Yamaha ha comunicato che nei mercati sviluppati, dove si è rilevato un decremento, si punta a creare una nuova domanda sia grazie al lancio di prodotti che dimostrano il carattere distintivo del marchio, sia attraverso efficaci azioni di marketing.

MARINE - Le vendite nette sono state pari a 2,4 miliardi di euro (pari al + 9,0% rispetto all' esercizio precedente) e il risultato operativo è stato pari a 452,5 milioni di euro (pari al 7,4%).

Le vendite di mezzi fuoribordo e acqua sono aumentate rispetto all' esercizio precedente. Anche i volumi di produzione delle barche sono cresciuti grazie all' acquisizione in Europa di costruttori navali provenienti dagli Stati Uniti. Il fatturato netto è aumentato e il risultato operativo è cresciuto anche grazie al miglioramento del model mix dovuto all' incremento delle vendite di grandi motori fuoribordo in Nord America e in Europa.

POWER PRODUCTS - Le vendite nette sono state pari a 1,1 miliardi di euro, con una perdita operativa di 11,4 milioni di euro. Saranno messe in atto nuove strategie di prodotto per ampliare il mercato.

INDUSTRIAL MACHINERY & ROBOT PRODUCTS - Le vendite nette sono state pari a 513,9 milioni di euro (con un incremento pari al 44,2% rispetto all' esercizio precedente) e il risultato operativo è stato pari a 118,5 milioni di euro.

L'incremento delle vendite e dei ricavi è stato ottenuto grazie ad un nuovo stabilimento entrato in funzione nel mese di marzo, che ha consentito un significativo aumento dei volumi di vendita dei robot industriali e di quelli per il montaggio superficiale.

ALTRI PRODOTTI - Le vendite nette sono state pari a 621,8 milioni di euro (in crescita del 7,2% rispetto all' esercizio precedente) e il risultato operativo è stato pari a 55,5 milioni di euro (pari al +41,0%).

Le vendite di biciclette a pedalata assistita in Giappone sono aumentate e le esportazioni di kit elettronici verso l'Europa sono cresciute in modo significativo, con un conseguente aumento delle vendite e dei ricavi.