Secondo un'indiscrezione dell'agenzia di stampa Reuters, la Ducati, controllata dalla divisione Audi di Volkswagen sarebbe stata messa in vendita dal Gruppo Volkswagen nel piano per la ristrutturazione del portafoglio prodotti, a seguito dello scandalo del dieselgate. Il nuovo amministratore delegato Matthias Mueller inizialmente aveva negato la volontà di cedere il marchio bolognese (leggi qui) ma evidentemente c'è stato un cambio di strategia. Tanto che sono arrivate le prime offerte. La più importante sembra essere quella di Harley-Davidson

L'azienda americana, in attivo con 692 milioni di dollari di utili, vede però ultimamente in calo il suo titolo, che ha perso un terzo dai massimi del 2014. L'acquisto di Ducati sarebbe un elemento di sicuro prestigio per H-D, che pare sia pronta a mettere sul tavolo la cifra di un miliardo e mezzo di euro. Ducati, dal canto suo, ha un fatturato annuo di 593 milioni di euro.

Per l'acquisto Harley-Davidson si sarebbe rivolta a Goldman Sachs, fra le banche d'affari più importanti al mondo. Il Gruppo Volkswagen, che controlla Ducati, sta lavorando alla vendita con la boutique di investimento Evercore. Oltre a H-D, anche produttore indiano di moto Bajaj Auto è in gara per acquistare Ducati, così come diversi fondi d’investimento, tra i quali KKR, Bain Capital e Permira.