A un anno dal lancio della gamma EXC 2017, KTM introduce nel mercato due nuovi modelli destinati alle competizioni dotati di motore due tempi a iniezione con tecnologia Transfer Port Injection. Le nuove 250 EXC TPI e 300 EXC TPI sono equipaggiate con un sistema di iniezione che viene utilizzato per la prima volta al mondo su motori di serie dedicati alle competizioni. Questa tecnologia di iniezione elettronica brevettata prevede nell’adozione di 2 iniettori posizionati nei travasi del cilindro, rendendo il motore più docile nell’erogazione e meno assetato di carburante al tempo stesso.

I benefici non si fermano qui, parchè si riscontra anche una riduzione della fumosità allo scarico, la semplificazione dei rifornimenti e la fine delle complesse procedure di carburazione in base alle differenti condizioni ambientali in cui si utilizza la motocicletta. L’adozione dell’iniezione ha portato nuovi componenti sui modelli 2T, come un nuovo corpo farfallato, una nuova EMS (Electronic Control Unit) che include una nuova ECU (Electronic Control Unit) che utilizza un notevole numero di sensori per garantire un timing perfetto dell’accensione e dell’iniezione.

Le novità riguardano anche un nuovo cilindro, un nuovo airbox e un nuovo serbatoio per l'olio della miscela, realizzato per adattarsi alla tecnologia TPI. Particolare attenzione è stata posta nel nuovo telaio, come sempre realizzato in acciaio al cromo-molibdeno, che al suo interno accoglie il serbatoio dell’olio per la miscelazione separata, il cui tappo di rabbocco si trova dietro al cannotto di sterzo. Nuove, ovviamente, anche le grafiche per questi MY18, mentre si conferma il “pacchetto” di sospensioni WP ulteriormente affinate, freni Brembo, frizione idraulica e avviamento elettrico di serie, ben supportato da una potente e leggerissima batteria agli ioni di litio.