Dalla pista alla strada: la Vyrus 986 M2 che si è schierata nel Campionato spagnolo della Moto2 è pronta anche nella versione omologata. Ma è anche un “oggetto da collezione”, come la definiscono in Casa Vyrus, visto che la tiratura è limitata a solo 50 unità.

L’esigenza di creare una vera moto da corsa per confrontare il nostro sistema di sterzo rapportandolo alle motociclette tradizionali ha dato vita al progetto 986”, spiegano in Vyrus, laboratorio artigianale situato dal 1985 nella terra dei motori per antonomasia: la Romagna.

“Il nostro laboratorio ha creato un veicolo con un sistema di sterzo e una tecnologia di telaio totalmente rivoluzionario. La storia del Sistema Vyrus nasce ora, un foglio bianco su cui scrivere un’esperienza nuova, un'avventura affascinante e una sfida ambiziosa… Nasce 986 M2.

“All’esordio i risultati sono eccellenti e le performance straordinarie. Tenuto conto della totale mancanza di feedback, anche l’avere percorso qualche giro in pista insieme agli altri è già un risultato inaspettato ma addirittura mantenere un minimo distacco dai primi è stata per noi una vittoria e un'immensa soddisfazione. E perché non creare una replica per un utilizzo stradale? L’abbiamo fatta!”

NASCE LA STRADALE – Era molto tempo che si parlava di una versione da strada del bolide da pista. Ora la 986 M2 è sia una moto da gara che una moto targata e omologata.

“In Vyrus abbiamo unito l’estro di Yutaka Igarashi e la maestria di Sam Matthews per realizzare le forme stravaganti ma estremamente reazionali della 986 M2”, spiegano in Laboratorio. “La nostra moto sportiva racchiude contenuti altamente tecnologici e concetti di aerodinamica per abbinare le performances allo stile Vyrus come ormai da anni il nostro laboratorio propone ai suoi clienti.

“La 986 M2 è l’unica moto da competizione omologata su strada ed è costruita con le tecnologie realmente utilizzate nelle competizioni. Non è una semplice copia “industrializzata", non è la solita replica delle moto impiegate nelle corse. E’ proprio lei, la moto da corsa, con frecce e cavalletto…”

La 986 M2 è commercializzata anche come Kit Racing. Il cliente può acquistare anche una versione del solo telaio, ruote, sospensioni, freni, viti di fissaggio, carrozzeria e tutti gli accessori necessari all’assemblaggio di una ciclistica completa e adattare il proprio motore Honda CBR 600 RR e poi usarla in pista per la guida sportiva o per le gare in Moto2.

In linea alla filosofia Vyrus è disponibile una gamma di accessori per impreziosire la moto e adattarla ai gusti personali.

LA TECNOLOGIA - Il telaio ad Omega rovesciato è un solido in Ergal lavorato dal pieno grazie a una macchina utensile che ne elabora le forme attraverso tante ore di fresatura. Ad esso si abbina la parte in composito che è struttura portante. Già dai primi anni 2000 Vyrus produceva una motocicletta omologata su strada con un inedito telaio in composito. Con la 986 M2 questa tecnologia è stata sviluppata e perfezionata per ottenere telai rigidi e leggeri.

Il sistema di sterzo “mozzo sterzante” promette una guida agile e precisa, grazie al supporto dell’architettura Push-Road delle sospensioni sia all’avantreno che retrotreno. Tutti i componenti in lega leggera sono ricavati dal solido: pedane, leve rinvii e tutti i supporti del telaio, un inedito radiatore chiuso nella carrozzeria e i forcelloni in lamiera di Peralluman piegati e saldati a mano come nella MotoGP.