Vespa Primavera e Sprint, aggiornamenti e motori i-Get

Vespa Primavera e Sprint, aggiornamenti e motori i-Get

Nuovo motore i-Get per le versioni più sbarazzine della Casa di Pontedera, ma anche allestimenti più ricchi e ABS di serie,con minori costi di gestione

Redazione - @InMoto_it

Debuttano le nuove versioni di Vespa Primavera e Vespa Sprint, con un allestimento più ricco che comprende la presa USB, situata all’interno del cassetto nel controscudo e il sistema di frenata ABS ora di serie su tutte le versioni 125 e 150cc. Ma l’innovazione più importante è costituita dall’adozione del nuovo propulsore Piaggio i-Get Euro4, che promette prestazioni brillanti, consumi contenuti e un'elevata efficienza.

Tutte nuove le Vespa Primavera e Sprint

Tutte nuove le Vespa Primavera e Sprint

Motore nuovo i-Get per le versioni più sbarazzine della Casa di Pontedera. Ma ancheallestimenti più ricchi e ABS di serie, prestazioni ottimizzate e minori costi di gestione

Guarda la gallery

I nuovi propulsori sono il frutto di una filosofia di progettazione che si pone l'obiettivi di livelli di qualità e di affidabilità sempre più avanzati. Ogni aspetto della progettazione è stato mirato ad aumentare l’efficienza di ogni singolo componente, contribuendo così a massimizzare le prestazioni e al contempo a minimizzare i consumi e le emissioni (non solo quelle inquinanti ma anche le sonore). Oltre un milione di chilometri sono stati percorsi nella fase di collaudo delle nuove motorizzazioni i-Get che possono essere declinate nelle versioni con raffreddamento a liquido o ad aria e con distribuzione a 3 o 4 valvole.

I nuovi propulsori i-Get che equipaggiano Vespa Primavera e Vespa Sprint sono monocilindrici a 4 tempi di 125 e 150 cc, raffreddati ad aria e dotati di iniezione elettronica e distribuzione a 3 valvole. Il sistema di iniezione è stato ottimizzato e migliorato nell’efficienza; la centralina dispone ora di sensore barometrico, per una combustione ottimale in ogni condizione e altitudine di utilizzo. L’erogazione di potenza e coppia promette così nuovi livelli di affidabilità, anche nella guida urbana caratterizzata da continui “stop and go”.

Sono anche propulsori rispettosi dell’ambiente, essendo omologati secondo la Multidirettiva Euro4 e capaci di prestazioni interessanti: il motore i-Get 125 cc esprime una potenza e una coppia massima rispettivamente di 7,9 kW a 7.700 giri/min e 10,4 Nm a 6.000 giri/min, mentre la versione di 150 cc raggiunge 9,5 kW a 7.750 giri/min di potenza massima e 12,8 Nm a 6.500 giri/min di coppia massima. Sono valori che, uniti alla leggerezza tipica di tutte le Vespa, le rendono particolarmente vivaci sia nelle condizioni di traffico metropolitano sia sui tratti di strada libera, grazie anche ad una taratura perfezionata della trasmissione che si avvale di nuovi e più resistenti materiali d’attrito per la frizione automatica centrifuga a secco.

I valori di consumo di carburante sono ridotti: la particolare architettura del motore e le soluzioni adottate per i vari componenti permettono di raggiungere i 45,5 km/l per il 125 e 41 km/l per il 150 rilevati nel ciclo WMTC. Grazie al serbatoio da 8 litri Vespa Primavera e Vespa Sprint vantano ora un’autonomia di marcia di  364 km con la versione di 125 cc e 328 km con quella di 150 cc.

I motori i-Get di Vespa Primavera e Vespa Sprint sono monocilindrici nuovi sia nella componentistica meccanica, sia nella parte elettronica. In particolare:

-      l’albero motore, con inerzia maggiorata del 24% rispetto al precedente propulsore, per una decisa riduzione delle vibrazioni e una migliore fluidità di marcia;

-      il nuovo motorino di avviamento, decisamente più silenzioso;

-      il nuovo coperchio della trasmissione, per una ulteriore riduzione della rumorosità e aumento della rigidezza;

-      il sensore barometrico per una combustione sempre ottimale.

È nuovo anche l’impianto di scarico.

Su tutte le versioni 125 e 150 di Vespa Primavera e Vespa Sprint è di serie il sistema di frenata ABS. La ruota anteriore di Vespa Primavera e Vespa Sprint è dotata di un sistema rilevamento giri – un sensore e una ruota fonica – che misura istantaneamente velocità e decelerazione della stessa rispetto a quella del veicolo. Il sensore dialoga con una centralina elettroidraulica che attiva il sistema ABS qualora la ruota deceleri bruscamente, scongiurando il bloccaggio e quindi la perdita di controllo del mezzo, anche su fondi a basso coefficiente d’attrito come asfalto bagnato o sporco.

Il  sistema, sviluppato per Vespa Primavera e Vespa Sprint, ha anche il pregio di essere leggero, lasciando così praticamente inalterato il peso in ordine di marcia. A ottimizzare la sicurezza su strada concorrono anche le dimensioni dei cerchi ruota, sia di Vespa Primavera sia di Vespa Sprint.

Versioni e colori

La nuova Vespa Primavera è proposta nelle cilindrate di 125 e 150 cc, in quattro varianti cromatiche: Rosso Dragon (con sella beige); Nero Vulcano (con sella rossa); Blu Midnight (con sella beige) e Montebianco (con sella rossa). Vespa Primavera è disponibile anche nella variante Touring, uno speciale allestimento, caratterizzato da un portapacchi anteriore e da un portapacchi posteriore entrambi cromati che aumentano la capacità di carico.

Sono parte dell’allestimento Touring anche la nuova colorazione Marrone Crete Senesi, il cupolino e la targhetta dedicata.

La nuova Vespa Sprint è declinata in due versioni: Vespa Sprint (nella cilindrata di 125 cc) e Vespa Sprint S (nelle cilindrate di 125 e 150 cc), quest’ultima caratterizzata da un colore Grigio Titanio con grafiche dedicate e cerchi verniciati in nero. Per Vespa Sprint 125 sono cinque le varianti cromatiche: Rosso Dragon, Nero Lucido, Montebianco, Giallo Positano e Blu Gaiola, tutti con sella nera.

Anche le piccole cilindrate di Vespa Primavera e Vespa Sprint (50 cc 2 tempi e 50 cc 4 tempi con distribuzione a 4 valvole) guadagnano la presa di corrente USB situata nel cassetto del controscudo. 

Ampia gamma di accessori per la personalizzazione del veicolo e il maggior comfort nella guida

Il bauletto dedicato a Primavera è completamente verniciato in tinta con il veicolo e arricchito dal celebre logo Vespa cromato in rilievo e può contenere un casco integrale. Il bauletto è disponibile anche con schienalino. Il supporto cromato per il montaggio del bauletto può essere utilizzato anche come portapacchi.

Il parabrezza è realizzato in metacrilato anti scheggia di alta qualità, e personalizzato con logo Vespa, le aste di supporto sono realizzate con finitura chiara in linea con gli altri dettagli estetici.

Vespa Primavera può essere equipaggiata anche con un cupolino - disponibile sia in materiale trasparente sia fumé - che completa elegantemente il design del veicolo.

I portapacchi anteriore e posteriore cromati sono al tempo stesso uno degli accessori più classici di ogni Vespa e testimonianza dello spirito da grande viaggiatrice che ogni Vespa ha sempre posseduto. La nuova Vespa Primavera non fa eccezione. Le protezioni cromate perimetrali anteriori, posteriori e del parafango rifiniscono elegantemente il veicolo.

La linea accessori comprende anche la borsa interna per il bauletto, il cavalletto laterale - realizzato in acciaio verniciato in nero - che rende più facile il parcheggio di Primavera e il telo copriveicolo per esterno, quello indoor “big logo” entrambi dotati di comode aperture per ospitare gli ingombri di eventuali accessori e il tappetino in gomma.

Per Vespa Primavera è disponibile l’antifurto elettronico e l’antifurto meccanico sella-manubrio, oltre ad una linea di altri antifurti meccanici personalizzati. Immancabile è il telo copri gambe pratico e veloce da montare che offre un’ottima protezione dagli agenti atmosferici grazie all’utilizzo di materiale termico.

Il telo di Vespa Primavera si contraddistingue per il logo Vespa in metallo e garantisce massima stabilità anche alle alte velocità. Il coprisella e l’antifurto sono integrati nell’accessorio. Ad impreziosire Vespa Primavera è la borsa bauletto in cuoio naturale o nero, realizzato interamente a mano. La borsa bauletto può contenere un casco jet con visiera e può essere montato sul supporto bauletto del portapacchi.

Per rendere Vespa ancora più unica sono inoltre disponibili le selle in vera pelle “made in Italy” e le esclusive grafiche “Elegance”.

Anche per la nuova Vespa Sprint l’offerta di accessori originali è ampia. Le ruote da 12" che equipaggiano la Sprint (le più grandi mai adottate da una Vespa "corpo piccolo") possono essere sostituite con bellissimi cerchi in lega di alluminio dalla finitura nera che esaltano ulteriormente il carattere grintoso e sportivo della nuova Vespa. Alle protezioni perimetrali e ai portapacchi cromati, si aggiungono altrettanti con finitura nero opaco, in grado di coniugare stile e sportività, in perfetta sintonia con lo stile di Vespa Sprint. Per esaltare l’immagine di Vespa Sprint la gamma accessori si completa con il copristerzo nero o grigio opaco, la sella monoposto e le grafiche “Sport”.

I prezzi:

Vespa Primavera ABS con la nuova motorizzazione i-Get è già in vendita a 4.270 euro per la versione 125cc e 4.470 Euro per la 150cc.

Vespa Sprint ABS 125 motorizzata i-Get costa 4.470 Euro mentre il prezzo della Sprint 150 ABS - i-Get è di 4.770 Euro.

(Prezzi f.c. e comprensivi di IVA)

(Nella foto in evidenza: Vespa Primavera)

 

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento