In occasione di EICMA, Deus Ex Machina Italy, Metzeler e Rodaggio Film danno il via ad una maratona cinematografica dedicata alla cultura delle due ruote Da lunedì 16 novembre alle 19.00 fino a mercoledì 18 novembre alla stessa ora, nel suggestivo Deus Leica Theatre del flagship store milanese di Deus ex Machina in Via Thaon Di Revel 3 a Milano, verrà proiettata una selezione dei migliori lungometraggi dedicati al tema del viaggio e dei migliori cortometraggi provenienti dalle ultime tre edizioni del Motorcycle Film Festival. 48 ore di storie, immagini ed emozioni su due ruote, senza interruzioni, nemmeno nelle ore notturne, e rigorosamente ad ingresso gratuito. L’iniziativa dal titolo 48 Hours on the Road si svolge sotto l’egida del brand Metzeler ed è parte del più ampio progetto Take the Road, con cui la casa dell’elefantino promuoverà il suo nuovo innovativo pneumatico dedicato al segmento dello sport touring. Metzeler ha scelto di celebrare il viaggio su due ruote nel suo modo più spettacolare, quello su grande schermo, e proseguirà a farlo con ulteriori iniziative nel corso del 2016 tra cui la produzione di un documentario. Dopo tre anni nel fermento del “motoquartiere” a Brooklyn e un’ìinteressante apparizione nel programma del Wheels and Waves di quest’anno, il Festival dedicato a moto e film più ricco di contenuti al mondo sbarca con i suoi fondatori finalmente in Italia, grazie alla stretta collaborazione con la locale Rodaggio Film che da tempo lavora per promuovere i migliori film dedicati alla cultura delle due ruote e che da anni segue con passione l’evento newyorchese. Nel fitto programma della 48 ore milanese non mancheranno anteprime nazionali, alcune delle quali saranno poi distribuite dalla Rodaggio Film a partire dall’inverno. Come quella di Dream Racer, miglior documentario al Motorcycle Film Festival del 2015, dedicato alla storia vera che ha portato dalla lontana Australia un motociclista visionario e determinato a coronare il proprio sogno: partecipare, contro tutto e tutti, alla mitica Dakar. O come la proiezione di Somewhere Else Tomorrow, vincitore del Best of Festival nel 2014, con il quale si celebra la grandiosa avventura intorno al mondo di un viaggiatore senza soldi ma ricco di risorse umane, Daniel Rintz. Da non perdere anche Why We Ride, pluripremiato documentario dell’hollywoodiano regista Bryan H. Carroll, manifesto della quintessenza del piacere di andare in moto. Una menzione speciale va a LÉquipée en Himalaya, la sfida di cinque ragazze parigine amanti delle moto classiche che decidono di attraversare il tetto del mondo in sella a delle Royal Enfield. Da segnalare anche le produzioni italiane presenti al festival e nel programma della 48 ore, come il cortometraggio di Andrea Livio, motoviaggiatore con un grande seguito in rete e filmmaker: Stelvio2Stelvio (vincitore quest’anno al Festival nella categoria Experimental) condensa in 3 minuti di immagini la varietà e la meraviglia di un viaggio planetario, distillando il senso del partire e del tornare in sella alla propria moto del cuore. Martedì sera 17 novembre invece si rende omaggio all’impresa epica raccontata dal documentario 1 Mappa per 2. Prima del film l’incontro con i registi Danilo Caracciolo e Roberto Montanari e con Giorgio Monetti, protagonista del film e, insieme all’amico Leopoldo Tartarini, “eroe” del giro intorno al mondo del 1957, attraverso 35 paesi e 4 rivoluzioni, in sella a due indistruttibili Ducati 175, guidati solo da una piccola mappa tascabile. E poi ancora un caleidoscopio di piccoli gioielli, da vedere e rivedere, i migliori cortometraggi di questi tre anni di festival: tra storie di uomini, di corse, di amori, di moto speciali, di eroi che non invecchiano mai, di strani viaggi e strane sfide, di terre lontane e moto leggendarie. Il Deus Leica Theatre non è nuovo ai contenuti cinematografici legati al mondo delle due ruote, avendo ospitato nell’ultimo anno vari eventi di questo tipo, tra cui le anteprime dei titoli distribuiti dalla Rodaggio Film, attestando così Deus Ex Machina Italy come il contesto sensibile ad accogliere la cultura della moto in sempre nuove sfaccettature e manifestazioni. In questo caso Metzeler, con Rodaggio Film e The Motorcycle Film Festival ha scelto di percorrere la strada di una vera e propria sfida: nella settimana folle e densa in cui tutta la città di Milano celebra la moto a 360 gradi, offrire una 48 ore di contenuti per lo più inediti, del tutto gratuiti, aperta a chiunque, a qualunque ora, voglia vivere un’immersione totale nelle piccole e grandi storie che nascono nel variegato mondo del motociclismo. Per conoscere tutti i titoli in programma e gli orari di ogni proiezione basterà consultare i siti Deus Ex Machina (http://deuscustoms.com/about/events/48-hours-on-the-road/ ) Rodaggio Film (www.rodaggiofilm.com) o il sito Metzeler (http://www.metzeler.com/site/it/promo-area/48-hours-on-the-road.html).