Da oggi, 13 ottobre, è iniziata la settimana di rodaggio  delle nuove disposizioni che prevedono la revisione del perimetro della vigente ZTL A1 e il controllo attraverso i cinque nuovi accessi, presidiati dalla Polizia locale fino al 7 gennaio, quando verranno attivati i varchi automatizzati. La grande novità è che la limitazione si applicherà a moto e motorini dei non residenti che, tranne alcune eccezioni, non potranno accedere alla ZTL A1. Il perimetro della zona, tra l'altro, sarà ampliato, per includere l'area tra via Ripetta e passeggiata di Ripetta e la zona compresa tra via della Mercede e via del Tritone, che resterà interamente percorribile. La nuova ZTL avrà gli orari degli altri varchi romani  da lunedì a venerdì dalle 6.30 alle 19.00, mentre il sabato sarà dalle 10 alle 14 (e non alle 19,00 come la ZTL più ampia). La storia della pedonalizzazione della Tridente è iniziata nel 2002 con l'istituzione, all’interno della zona a traffico limitato centrale, di un’ulteriore ZTL, la A1, che prevedeva maggiori limitazioni. L'obiettivo era di realizzare un’area pedonale (tra via di Ripetta, via Canova, via delle Colonnette, via della Frezza, piazza Augusto Imperatore, vicolo del Grottino, via del Corso, via delle Convertite, via della Mercede, via di Propaganda, piazza Mignanelli, rampa Mignanelli, viale Trinità de’ Monti, via Gabriele d’Annunzio e piazza del Popolo)p er riqualificare gli ambiti di valore storico-monumentale e garantire una maggiore vivibilità e fruibilità del Centro storico della Capitale, patrimonio mondiale dell’Unesco. Immagini come quella di "Vacanze Romane" diventeranno sempre più rare.