Aprilia ha sempre colpito, nel bene o nel male, per i suoi prototipi. Il marchio veneto si è sempre distinto in questo, ed ha portato molte novità sia a livello di stile, ed alcuni di questi veicoli laboratorio visti con l'occhio di oggi, potrebbero far riscoprire innovazioni che si ha già in casa, senza cercare altrove. Un esempio la Blue Marlin, disegnata dal francese Henriette, è stata presentata al Salone di Milano nel 2001, ammirata dal pubblico per le sovrastrutture ridotte all'osso, proprio come le naked di oggi. Il motore era il classico bicilindrico Rotax di 997 cm3, capace di erogare ben 130 CV, che ha equipaggiato molte moto Aprilia prima dell'arrivo del moderno quattro cilindri.