La tecnologia per il futuro a medio e lungo termine è interpretata da Kawasaki con una concept contenente nuovi concetti, primo fra tutti quello di sapersi modellare nelle forme a seconda del tipo di utilizzo. Definita dalla Casa come “sistema per la mobilità personale” la J è stata pensata per un utilizzo urbano e nell’interland cittadino, in grado di essere utile e divertente al tempo stesso. kawa-J_Sport_Mode_Riding_ImageGrazie al movimento longitudinale del manubrio, può passare da un’impostazione comfort, con il pilota col busto eretto, a quella sport con il pilota reclinato in avanti e maggiormente aerodinamico. Naturalmente anche le pedane si spostano a seconda della configurazione scelta. Altra “variable” è lo spazio tra le due ruote basculanti anteriori, scelte per motivi di sicurezza e sta bilità, che è in grado di aumentare per fornire stabilità o diminuire per essere più agile. Il propulsore, o meglio, i 2 propulsori elettrici risiedono nelle ruote e vengono alimentati da una batteria fissata al posto del tradizionale propulsore.[gallery ids="2963,2961,2959,2958,2957"]