Sinonimo di versatilità, equilibrio, sfruttabilità e “sostanza”, crossover è una parola entrata ormai a pieno titolo nel lessico motociclistico comune. Una categoria speciale, ma non specialistica, come direbbero quelli bravi. Un’idea di moto, che vanta, tra le sue maggiori virtù, quella di sapersi adattare ad un ampio ventaglio di utilizzi, dal day by day in città, alle gite del week-end; senza tralasciare - un paio di borse e via! - il gusto unico di puntare le ruote verso l’orizzonte. 
Da questo amalgama concettuale nasce la voglia di Triumph di dar vita alla Tiger 850 Sport, crossover a vocazione stradale - trasversale e di facile approccio - basato sulla stessa piattaforma tricilindrica della recente gamma 900 Standard, Rally e GT, ma con un set-up dedicato a cui sono stati affiancati un pacchetto elettronico completo e componentistica di qualità.

QUESTIONE DI CUORE

Il fascino di un tre cilindri non ha certo bisogno di spiegazioni. Uno dei frazionamenti in assoluto più godibili nell’utilizzo stradale, grazie all’erogazione sempre corposa proprio lì dove serve. L’unità a bordo della nuova Tiger 850 Sport è la stessa T-Plane, con sequenza di scoppi irregolari 1-3-2, della gamma Tiger 900, ma opportunamente rivista (e addolcita) per rendere l’erogazione di coppia e potenza più gestibile e lineare. Diamo qualche numero: 3 cilindri in linea, 888 cc, 85 CV di potenza massima a 8.500 giri/min, e un picco di coppia pari a 82 Nm (a 6.500 giri/min). Non manca un kit di depotenziamento A2, che include un diverso comando del gas e una mappatura motore ad hoc; operazione reversibile presso ogni Concessionaria Triumph Motorcycles.

EQUIPAGGIAMENTO COMPLETO

Il telaio è un tubolare a traliccio in acciaio, con telaietto posteriore imbullonato, mentre il forcellone è un doppio braccio in lega d'alluminio pressofusa. Il comparto sospensioni marcato Marzocchi sfrutta all’anteriore una forcella a steli rovesciati da 45mm, con 180mm di escursione, mentre al posteriore lavora un monoammortizzatore a gas monoshock regolabile manualmente nel precarico, con 170mm di escursione. Un set-up di base più da sport-touring che da adventure in senso stretto.
L’impianto frenante prevede pinze Brembo Stylema ad attacco radiale, monoblocco, a 4 pistoncini, che davanti mordono dischi flottanti da 320mm. Le ruote sono a razze, in alluminio, e montano pneumatici di misura 100/90-19’’ all’anteriore, e 150/70-17’’ al posteriore.
La nuova Tiger 850 Sport prevede una posizione di guida ovviamente con busto dritto, che punta al massimo controllo. La sella, facilmente regolabile su due posizioni, può assecondare le preferenze del pilota per un totale di 20mm, oscillando tra gli 810 e i 830 mm di altezza. Il parabrezza è regolabile.

NUOVA TRIUMPH TRIDENT 660: GENERAZIONE 3 CILINDRI

ELETTRONICA &C

I Riding Mode a disposizione sono due, Road e Rain, e modificano, tramite il comando del gas ride-by-wire, sia la modalità di erogazione della potenza che l’intervento del traction control. Quest'ultimo è disattivabile in maniera sicura e intuitiva tramite il dashboard TFT da 5’’. Il faro anteriore, il faretto posteriore e gli indicatori di direzione sono completamente a LED e non manca la funzione DRL, luce diurna a LED, per ulteriore visibilità nel traffico. Ulteriore equipaggiamento di serie, utile per connettere un device elettronico durante la marcia, è la presa di corrente supplementare da 12V.

ACCESSORI DISPONIBILI

Progettati insieme alla moto per armonizzarsi con il suo design, sono oltre 60 gli accessori disponibili. Tra questi spiccano due set per il trasporto bagagli, realizzati in collaborazione con GIVI: Trekker ad apertura laterale con topcase da 52 litri (capienza 2 caschi), ed Expedition in alluminio con apertura dall’alto, con topcase da 42 litri.

COLORI, DISPONIBILITÀ E PREZZO

Nelle concessionarie da Febbraio 2021, la nuova Tiger 850 Sport è venduta al prezzo di 11.400 euro franco concessionario. Due le livree previste: Graphite e Diablo Red, oppure Grafite e Caspian Blue, con nuovo schema grafico e decal dedicate. La garanzia è di 2 anni con chilometraggio illimitato, mentre gli intervalli di manutenzione avvengono ogni 16.000 km.

SCHEDA TECNICA

Motore: Raffreddato a liquido, 12 valvole, DOHC, 3 cilindri in linea
Cilindrata: 888 cc
Alesaggio: 78
Corsa: 61.9 mm
Compressione: 11.27:1
Potenza massima: 85 CV a 8.500 giri/min (A2 47.6 CV a 7.000 giri/min)
Coppia massima: 82 Nm a 6.500 giri/min (A2 78 Nm a 3.750 giri/min)
Iniezione: Iniezione elettronica sequenziale multipoint
Scarico: Scarico 3-in-1 in acciaio inossidabile, con silenziatore montato lateralmente
Trasmissione finale: Catena O-ring
Frizione: Multidisco a bagno d'olio, assistita antisaltellamento
Cambio: 6 rapporti

Ciclistica

Telaio: Tubolare a traliccio in acciaio, con telaietto posteriore imbullonato
Forcellone: Doppio braccio, lega d'alluminio pressofusa
Ruota anteriore: A razze in alluminio, 19 x 2.5 in
Ruota posteriore: A razze in alluminio, 17 x 4.25 in
Pneumatico anteriore: 100/90-19
Pneumatico posteriore: 150/70R17
Sospensione anteriore: Forcella Marzocchi 45mm upside down
Sospensione posteriore: Mono ammortizzatore Marzocchi regolabile manualmente nel precarico
Freno anteriore: Doppio disco flottante 320mm, pinze Brembo Stylema 4 pistoncini monoblocco ad attacco radiale, ABS
Freno posteriore: Disco singolo 255mm. pinza Brembo singolo pistoncino, ABS
Strumentazione: 5" TFT

Dimensioni e peso

Lunghezza 2248 mm
Larghezza 830 mm
Altezza senza specchi 1410-1460 mm
Altezza sella 810-830 mm
Interasse 1556 mm
Inclinazione sterzo 24.6 °
Avancorsa 133.3 mm
Peso a secco 192 kg
Capacità serbatoio 20 litri

Consumi

Consumo 5.2 l/100km
(i valori del consumo di carburante sono stati ricavati in condizioni di prova specifiche e servono solo a scopo comparativo. Essi potrebbero non riflettere i risultati di guida effettivi)