Vmoto Soco ha svelato oggi in una world première online le novità per il 2021 del marchio Super Soco, sempre più punto di riferimento anche in Italia nella mobilità elettrica. Al centro dell'attenzione per questo inizio stagione ci sono uno scooter di dimensioni compatte, omologato ciclomotore, e due moto omologate come 125, dedicate alla città. Si chiamano rispettivamente CUmini, TS "Street Hunter" e TC "Wanderer". Il loro compito è ampliare la gamma e mostrare un ulteriore passo avanti di un "produttore globale" di veicoli elettrici che mostra sempre maggiore maturità. Andiamo a vederli nel dettaglio e a scoprire anche qualche anticipazione su cosa arriverà nei prossimi mesi da Super Soco.

Jorge Lorenzo come padrino

In una presentazione dal sapore internazionale, in diretta in diverse lingue in tutto il mondo, le personalità chiave di Vmoto Soco hanno svelato i tre modelli di nuova generazione. Tra loro due ospiti che non ti aspetti: Dario Marchetti, arrivato ovviamente in sella al CUX in versione Ducati, di cui Vmoto Europe è supplier, ma soprattutto Jorge Lorenzo. In penta campione del mondo di velocità è arrivato in sella alla prima e più sportiva delle novità, la TS "Street Hunter" ed ha tenuto a battesimo anche la TC "Wanderer" togliendole il velo. Si è detto colpito dalle doti di accelerazione di queste piccole sportive e ha dichiarato di seguire con interesse l'evoluzione elettrica che nel giro di pochi anni investirà le due e quattro ruote. Infine ha preteso e ottenuto la promessa di un'edizione a lui dedicata dello scooter CUmini.

Nuova Super Soco TS "Street Hunter"

La già nota TS è stata totalmente riprogettata per offrire un prodotto sempre più completo e raffinato all'insegna della facilità di guida. La linea ne richiama la sportività e si ispira al mondo delle streetfighter. Rispetto alla precedente edizione risulta più "muscolosa" e scolpita con tanto di alette aerodinamiche come le maxi sportive e un faro anteriore a LED che vuole ricordare nella foggia le zanne di un predatore. Votati al comfort il manubrio largo e la sella con schiuma a tre densità. La posizione di guida si preannuncia dunque sportiva senza eccessi. Il motore è posto nel mozzo ruota posteriore, è un'unità da 2,5 kW e 180 Nm. Questo dovrebbe garantire - come testimonia Jorge Lorenzo - ottime doti di accelerazione e una velocità massima di 75 km/h. La batteria agli ioni di Litio è una ATL da 60 V e 32 Ah estraibile e porta l'autonomia a 200 km (alla media di 25 km/h) quindi una quarantina in più della versione precedente. Non cambiano gli ingombri e rimane la scocca in alluminio, per un peso è di 11 kg . Ridotto anche il tempo di ricarica: 3 ore e 30 per passare dallo 0 al 100% con la normale presa domestica. La dotazione si completa con sistema di frenata CBS (obbligatorio per legge) e la porta usb per poter ricaricare i device anche in movimento. Le ruote da 17" hanno pneumatici 100/80 e 120/70 e il peso è di 102 kg che diventano 116 se si decide di montare anche il secondo pacco batterie aggiuntivo.