Saluto tra motociclisti: perchè lo facciamo e come è nato?

Saluto tra motociclisti: perchè lo facciamo e come è nato?

E' un gesto più che normale per chi va in moto, ma vi siete mai chiesti perchè i motociclisti di tutto il mondo si salutano alla stessa maniera e da dove è nata questa usanza? Ci sono diverse teorie a riguardo

Il saluto fra motociclisti che si incrociano per strada è un gesto di amicizia e rispetto che quasi tutti i possessori di moto conoscono e praticano. Salutare chi ha la nostra stessa passione ci fa sentire parte di una comunità, ci riconosciamo tutti come un gruppo di amanti della libertà e del vento in faccia e - in puro spirito comunitario - ci sentiamo amici pur senza conoscerci. 

C'è chi accenna giusto un movimento della mano, senza staccarla dal manubrio, chi invece ama sbracciarsi in vistosi gesti di affetto. Il saluto più comune sono le due dita (indice e medio) messe a V in segno di pace e rispetto, tenendo il braccio in basso all'altezza dello sterzo, ma in realtà a seconda della posizione in sella e di come stiamo guidando (magari stiamo cambiando marcia o siamo in strade con la guida a sinistra, senza la possibilità di lasciare il gas), possiamo ossequiare il nostro simile con un gesto del capo, tirando fuori la gamba o sfanalando al suo passaggio. Non c'è una regola precisa, l'importante è fare un gesto che si noti.

Cosa significa salutarsi in sella

Salutarsi fra motociclisti è riconosciuto come un gesto importante. Nella vita frenetica dei nostri tempi, stiamo diventando sempre più solitari e nonostante viviamo in città stracolme di persone - in un mondo in cui coprire grandi distanze è possibile senza troppa fatica - viviamo il problema dell'isolamento sociale e il gruppo di persone davvero care attorno a noi è sempre molto ristretto. 

Essere motociclisti vuol dire sentirsi parte di un gruppo e ci regala un'identità nella quale molte altre persone come noi si possono riconoscere. Chi saluta, inconsciamente, sta comunicando all'altro una grande empatia. Quel semplice gesto della mano o il cenno della testa sottintende che entrambi sappiamo cosa significa godere del vento in faccia, della pioggia che inzuppa le mutande, del dolore fisico e psicologico di una scivolata e della paura quando si rischia di cadere o di fare un frontale in montagna. 

Prima delle rivoluzioni industriali, della tecnologia e della globalizzazione, la maggior parte degli uomini hanno vissuto in piccoli villaggi dove il sostegno reciproco era fondamentale per la sopravvivenza. Siamo animali sociali perchè da sempre il gruppo ha rappresentato prosperità e sicurezza, condivisione e sostegno. Di questi tempi sono concetti difficili da applicare, ma appena abbiamo la possibilità di far parte di una comunità che condivide scopi, pratiche e ideali, è come se dessimo più senso alla nostra vita.

Aprilia All Star 2022: le foto del raduno di Misano

Aprilia All Star 2022: le foto del raduno di Misano

Una folla di 10.000 appassionati ha raggiunto il Misano World Circuit per celebrare la passione Aprilia, fra moto storiche, cimeli sportivi e grandi campioni del presente e del passato

Guarda la gallery

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento