Moto: esistono quelle adatte a conquistare le donne?

Moto: esistono quelle adatte a conquistare le donne?

Se ne parla fra amici, se ne parla sui social... esistono le "moto ideali" per attrarre il sesso femminile e aiutarci a trovare l'amore eterno (o quello occasionale)? Vi diamo alcuni consigli a riguardo

L'argomento "moto da rimorchio" è ricorrente fra i motociclisti, che di tanto in tanto si lanciano in conversazioni squisitamente maschili nelle quali elencare pregi e difetti di questo o quel modello dalla prospettiva di conquista del sesso opposto. Rubare il cuore di una donna grazie alla moto è possibile, il fascino del motociclista esiste e gli appassionati di lungo corso avranno notato che certe volte aiuta ad avvicinarsi alla persona che ci interessa. Detto ciò, però, non basta comprare uno specifico modello per avere le donne ai vostri piedi, e vi spieghiamo perchè in tre punti.

Punto 1: la sensualità del motociclista agli occhi delle donne

Non c'è dubbio sul fatto che la figura del motociclista sia un elemento di attrattiva particolare per il mondo femminile. La moto esprime mascolinità autentica, è la trasposizione contemporanea di quello che il cavallo e il cavaliere erano nel medioevo: figure dotate di grande coraggio, di abilità superiori nell'affrontare la velocità e le insidie, offrendo protezione contro le minacce e difendendo chi è più debole. I cavalieri erano molto ambiti dalle donne e ancora lo sono quando al posto del cavallo c'è un mezzo meccanico capace di raggiungere velocità esagerate e che richiede abilità specifiche per essere condotto in modo eccellente. In un mondo in cui l'eterosessualità e l'attrazione di sessi opposti è alla base della società, l'allegoria del cavaliere è ben rappresentata oggi dal motociclista e alle donne, indubbiamente, piace

Non a caso, la moto è entrata nella narrativa comune e al cinema per enfatizzare la mascolinità di certi personaggi. In ogni James Bond c'è una scena in moto, in ogni Batman c'è una moto, Maverick di Top Gun era un gran bel pezzo di motociclista, e se vi ricordate la commedia romantica "Tre Metri Sopra il Cielo", il protagonista cavalcava una Ghezzi & Brian. Nella realtà, invece, il mito del motociclista si traduce in orde di fan-girls per i piloti del Motomondiale e della Superbike, la maggior parte delle volte attratte più dai piloti e dalle loro caratteristiche estetiche/caratteriali che dallo sport in sè, e quest'ultimo aspetto ci porta al prossimo punto.

1 di 3

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento