Cyclone RA9: naked Hi-Tech ispirata alla Shiver

Cyclone RA9: naked Hi-Tech ispirata alla Shiver

Presentata al recente CIMA Motor una super naked al momento come semplice concept. Realizzata in collaborazione con i designer del Gruppo Piaggio 

Redazione - @InMoto_it

Maxi naked da paura. La proposta di Zongshen mostrata al recente CIMA Motor Show è un concpet nato con la collaborazione del gruppo Piaggio. L'avveniristica naked cinese prende spunto e base tecnica dalla naked Shiver di Aprilia.

ANIMA VENETA

Con la moto veneta, omrai fuori dai listini, condivide il telaio in traliccio d’acciaio, la forcella a steli rovesciati con l'impianto frenante che si avvale di un doppio disco anteriore di 320 mm e pinze J.Juan. Con la bicilindrica venta condivide anche il motore. Il noto e valido V2 di 90° di Noale è stato però rivisto e su questa Cyclone RA9 vede salire la cavalleria a 113 cavalli a 9.500 giri contro i 95 CV a 8.750 giri dell'unità da cui deriva.

Sulla bilancia risulta anche più leggera: sono i 215 kg dichiarati contro i 218 della italiana. A fare da contorno ci pensa poi un aspetto decisamente Hi-Tech per questa naked, dove spicca un retrotreno dall'aspetto monumentale, che al momento è un concept realizzato in collaborazione con i designer del Gruppo Piaggio.

Zongshen Cyclone RA9 Concept FOTO

Zongshen Cyclone RA9 Concept FOTO

Con la moto veneta, ormai fuori dai listini, condivide il telaio in traliccio d’acciaio, la forcella a steli rovesciati con l'impianto frenante che si avvale di un doppio disco anteriore di 320 mm e pinze J.Juan. Con la bicilindrica veneta condivide anche il motore. Il noto e valido V2 di 90° di Noale è stato però rivisto e su questa Cyclone RA9 vede salire la cavalleria a 113 cavalli a 9.500 giri contro i 95 CV a 8.750 giri dell'unità da cui deriva.

Guarda la gallery
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento