Eicma apre al pubblico: diteci la vostra

Eicma apre al pubblico: diteci la vostra
Eicma ha aperto al pubblico. Ecco le prime considerazioni di chi c'è stato

Redazione - @InMoto_it

 

Non c'è nulla da fare: chi nutre un po' d'amore per le due ruote, quest'anno, al Salone di Milano deve andarci.

Perché quest'anno? Perché si può vedere, e toccare, quanto il nostro mondo, quello che viaggia su due ruote, sia cambiato. E non è cambiato ieri o l'atro ieri, o due anni fa. Lo ha fatto adesso, a questo Eicma, ricco di proposte, colorato, nuovamente sgargiante.

Le grandi Case hanno buttato sul piatto una lunga serie di novità, ognuna seguendo la sua strada.

Tutti possono tornare a sognare: davanti alle meraviglie tecniche o di fronte ad aspirazioni più terrene che aprono le porte ad altri tipi di libertà, non meno importanti, non meno belle.

Però. Però non dimentichiamoci che per andare avanti bisogna guardare lontano. Farsi un giro per questo Salone con questo pensiero in testa apre le porte ad un altro tipo di considerazione. Perché quello che c'è intorno è chiaro: tante proposte, pronte da qui a brevissimo. Ma dove sono i prototipi, i concept? Dov'è e dove andrà il motociclismo di domani?  Io non ho saputo rispondere. Aiutatemi voi. 

 

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento