Rewind, Cagiva Mito 125 '90: semplicemente... mitica!

Rewind, Cagiva Mito 125 '90: semplicemente... mitica!

Disegnata da Massimo Tamburini ed ispirata alla C588 di Randy Mamola del Mondiale 500, l'ottavo di litro di Schiranna fu, e lo è ancora oggi, un capolavoro in termini di linee e di tecnica

 

Ecco cosa raccontavamo della Cagiva Mito 125 su InMoto nel 1990:

L'impostazione di guida è decisamente sportiva, ma non scomodissima col busto e il peso del corpo caricato in avanti sul manubrio che presenta estremità angolata verso il basso. Il che non risparmia qualche affaticamento sulle lunghe percorrenze; la sella, alta da terra e di struttura larga, risulta ben distanziata tuttavia dalle pedane che sembrano solo un pelo più avanzato del dovuto.

In termini di guida è difficile trovare qualcosa di più  efficace sul misto: la Mito risulta precisa, neutra, armonica e straordinariamente adattabile su ogni percorso. L'inserimento in curva è talmente immediato da lasciare stupefatti, l'ineguagliabile maneggevolezza della moto, inoltre, permette di affrontare le chicane con una sicurezza che non ha riscontri nella pur qualificata concorrenza anche nell'impiego al limite.

Garantisce un appoggio di rara solidità, trasmette tanta sicurezza, recependo le correzioni con una sincerità e una prontezza tali da accentuare la sensazione di aver un comando persino troppo diretto sullo sterzo, che sa azzeccare le traiettorie e l'inclinazione ideali a primo colpo.

LA PIù VELOCE DEL MONDO (1990)

E il rendimento del motore è decisamente sportivo e pepato, molto spostato verso l'alto, si tratta di una meccanica dalle elevatissime prestazioni globali con un comportamento costante sotto sforzo.

È caratterizzato da una personalità di scarico estremamente gasante, fortemente evocativa delle moto da GP soprattutto parzializzando il gas in curva. Per quel che riguarda la curva di erogazione: in basso la Mito non è in grado di scendere al di sotto dei 3000 giri, la prima entrata in coppia si verifica sui 6500 giri, cui fa seguito un secondo aumento di spinta fra 8000 e 9000 giri, che porta ad un balzo fino agli 11.000 giri indicati, corrispondenti a 10.500 giri effettivi, della potenza massima.

Cagiva Mito 125: semplicemente... mitica! |FOTO

Cagiva Mito 125: semplicemente... mitica! |FOTO

L'ottavo di litro di Schiranna riprendeva la linea della Cagiva C588 di Randy Mamola. Disegnata da Massimo Tamburini, nel 1990 fu - e lo è ancora oggi - un vero capolavoro in termini di linee e di tecnica, e non solo tra le piccole cilindrate.

Guarda la gallery

La potenza di 31,4 CV alla ruota a 10.500 giri ed una coppia massima di 2,16 kgm a 10.000 giri, è tra i migliori valori della categoria. La velocità massima ottenuta grazie anche ad una buona aerodinamica è di 172,716 km/h (!) ottenuti peraltro con un lancio piuttosto breve, inferiore ai 1500 m. La Mito è la più veloce 125 sportiva del mondo.

Cagiva - Ferrari F4: un sogno tutto "Rosso"

 

Indietro

2 di 2

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento