Guida alla scelta: 6 moto classiche valide sotto i 5 mila euro

Guida alla scelta: 6 moto classiche valide sotto i 5 mila euro

Proseguono i nostri consigli per orientarsi nella scelta della due ruote giusta e prendiamo in considerazione le alternative più vintage e dal listino più a buon mercato.

Una linea classica non passa mai di moda o, forse, è il caso di dire che di moda ci torna spesso e volentieri. Faro tondo, serbatoio a goccia, ruote a raggi, sella ampia e comoda ed una linea che si sviluppa in orizzontale, quasi parallela al terreno, sono gli ingredienti base dello stile. La meccanica, invece, dev'essere elementare per rifarsi alle origini della passione quindi possibilmente monocilindrica. Questo è forse l'aspetto più critico per le Case produttrici alle prese con il dover coniugare le sempre più stringenti normative antinquinamento con le prestazioni e una cilindrata che non può crescere troppo. Spesso l'amante del classico e della semplicità non desidera moto troppo impegnative da gestire ed è proprio a questo tipo di motociclista che abbiamo pensato preparando questa Guida alla scelta. Quindi peso e anche prestazioni vanno contenute per quanto possibile. Tra quest'ultime è la coppia ai bassi giri a dover essere privilegiata rispetto alle potenze agli alti, mentre l'obbligata presenza di metallo e di un telaio a doppia culla tende a portare un po' in sù l'ago della bilancia. Altro elemento cruciale è ovviamente la fascia di prezzo. Ci siamo concentrati su moto che nuove costano meno di cinque mila euro (talvolta anche molto meno!) un terreno che è oggi più frequentato che mai soprattutto grazie alle produzioni asiatiche e un tetto di spesa che è comune sia a neofiti sia a motociclisti di ritorno. Abbiamo preso in esame sei modelli che riteniamo esemplificativi dei vari "sotto generi", ma avremmo potuto allargare anche ad altri. Siete pronti a scoprire quali? Conosciamoli assieme e vediamo a chi li consigliamo.

1 di 7

Avanti
  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento